Rassegna Stampa

La giuria ha deciso Roma favorita Però è Candreva l’asso più votato

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 08-11-2015 - Ore 10:17

|
La giuria ha deciso Roma favorita Però è Candreva l’asso più votato

GAZZETTA DELLO SPORT - BERGONZINI/ZUCCHELLI - Un derby è sempre un derby. Questione tifosi a parte, Roma e Lazio si giocano oggi i primi posti della classifica: i giallorossi, vincendo, potrebbero tornare in testa, la squadra di Pioli con i tre punti si avvicinerebbe sensibilmente al vertice. E allora, come dice Roberto Pruzzo, sarà difficile, ma anche emozionante, per tutte e due: «Da una parte c’è una Roma molto forte, dall’altra una Lazio con tanto orgoglio». Senza considerare, poi, che il derby si sottrae ad ogni tipo di pronostico: «Perché in fondo — dice Marcello Lippi — è vero che spesso partite di questo tipo vengono decise dagli uomini più attesi, come Dzeko, Salah, Candreva o Felipe Anderson, ma è vero anche che ci sono exploit come quelli di Lulic o Yanga-Mbiwa». 
SCARAMANZIE E AMICIZIE Da sempre la storia dei derby è fatta, come dice Lorenzo De Silvestri, «di grandi equilibri. Io spero vinca la Lazio, magari 2-1 con gol dei miei amici Candreva e Mauri». Di amicizia parla anche Luca Caldirola: «Spero sia decisivo Florenzi perché gli sono affezionato. Roma favorita». I tifosi, si sa, sono scaramantici, e Gigi Proietti, da romanista, non vuole sentir parlare di pronostici: «Per carità, non ne faccio. Porta sfiga. Viste le tante assenze per la Roma l’uomo decisivo può essere Garcia. La dovrà vincere lui questa partita».
un po’ di TATTICA Per Pino Wilson, capitano del primo scudetto laziale, la scaramanzia regna sovrana: «Vedo favorita la Roma», mentre il suo ex compagno Pulici dice senza problemi: «La Lazio ha più possibilità di vincere. Direi 60-40%». «Io invece credo che la Roma sia la squadra più forte del campionato — ribatte Marco Delvecchio, uno che di derby se ne intende — e deve solo dimostrarlo». Tatticamente, spiega Pierino Prati, «i derby sono spesso brutti, io mi aspetto qualcosa in più da quelli impiegati meno» [...] Dal calcio alle altre discipline: rugby, scherma, basket, il derby di Roma oggi sarà visto da tanti. «Anche se — sottolinea il campione olimpico di scherma Aldo Montano — sarà strano vedere un Olimpico così». Dello stesso avviso Gigi Datome, capitano della nazionale di basket: «Spero si giochi in un ambiente sereno come lo sport richiede. Vedo favorita la Roma, ma ha tante assenze e un derby sfugge ad ogni logica. Mi dispiace non esserci». Solo tv per lui, solo tv per i due rugbysti Toniolatti e Bernabò, oggi alle Zebre [...]

Fonte: GAZZETTA DELLO SPORT - BERGONZINI/ZUCCHELLI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom