Rassegna Stampa

La grinta del Ninja: “Garcia ci vuole così, ora tocca al Sassuolo”

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 01-12-2014 - Ore 08:57

|
La grinta del Ninja: “Garcia ci vuole così, ora tocca al Sassuolo”
In campo è stato una furia. Davanti ai microfoni nel dopo partita Nainggolan ostenta calma. E all’intervistatore che gli chiede se è vero che Garcia li vuole sempre così “cattivi” in chiave Champions, il Ninja risponde: «La partita con il Manchester è tra due settimane, ora pensiamo al Sassuolo che sta facendo bene. Ma certo che se giochiamo così non abbiamo paura di nessuno». E poi via sotto la doccia.
 
Ovazione a fine partita per Garcia che è andato a raccogliere l’abbraccio dei tifosi sotto la Sud. Ma durante la gara spazio e affetto anche per chi stava a casa. Come Castan, costretto ad un lungo stop che ne rende incerta la data del rientro e celebrato dalla Sud. Il brasiliano deve infatti operarsi alla testa, per un cavernoma, e lo farà in questa settimana. Compagni, società e tifoseria sono tutti con lui, pronti a sorreggerlo nel post- intervento, durante un recupero che sarà lento, lungo e pieno di insidie. Tutti vicini al difensore che tanto manca a Garcia per gli equilibri della sua Roma, mentre per gennaio si è già trovato l’accordo con Vlad Chiriches. Il centrale del Tottenham ha da qualche giorno trovato l’intesa con il club giallorosso per il trasferimento nella capitale, anche se su di lui ci sono anche Inter e Juventus. Il Tottenham di Baldini dovrebbe dare l’ok per una cessione a gennaio in prestito (con diritto di riscatto da fissare a giugno), anche se l’ex dirigente della Roma si è inizialmente molto sorpreso per l’interessamento di Trigoria, visto che la scorsa estate sono stati portati ben tre difensori centrali nella capitale (Manolas, Astori, Yanga-Mbiwa) lasciando alla fine in stand by il rumeno.
 
Intanto ieri Uçan è stato utilizzato dalla Primavera di Alberto De Rossi, impegnata contro il Napoli (0-0). Una sorpresa per il giovane turco, arrivato nella capitale in prestito biennale oneroso (4,5 milioni), che non ha brillato, forse non troppo contento per la decisione di Garcia. Il tecnico già non considera troppo Ucan, visto che non l’ha preso in considerazione neanche quando il centrocampo era in allarme per i tanti infortuni, figuriamoci ora che è rientrato anche Strootman. A gennaio verrà trovata una soluzione in prestito per consentirgli di giocare con continuità.

Fonte: LA REPUBBLICA - FERRAZZA

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom