Rassegna Stampa

La Juve può allungare

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 26-10-2014 - Ore 09:15

|
La Juve può allungare

È una Juventus che ha fretta di rispondere sul campo alle critiche per il passo falso in Champions League. E di tornare subito alla vittoria in campionato dopo il pari con il Sassuolo per andare a più tre sulla Roma di Garcia fermata sullo 0-0 a Marassi dalla Sampdoria. Allo Stadium (ore 15) arriva un avversario adatto allo scopo, il Palermo di Iachini, solo sei punti in classifica.

Massimiliano Allegri fa quadrato e difende i suoi dalle critiche. «La squadra è stata ingiustamente attaccata – ha detto il tecnico bianconero – in fin dei conti sta facendo ottime cose in campionato e in coppa abbiamo sbagliato il primo tempo di Atene, fallendo tante palle-gol nella ripresa. Ci sono state critiche feroci solo per 45 minuti giocati male». Il percorso europeo non è compromesso: «Dobbiamo essere positivi, la squadra non si perde per aver sbagliato un primo tempo, possiamo ancora passare il turno e la matematica addirittura ci permette di arrivare anche primi nel girone».

Ma la Juve formato europeo continua a non brillare. In campionato, invece, è tutta un’altra storia. «Abbiamo sempre vinto, fatta eccezione per il pareggio con il Sassuolo. Nelle ultime due gare i portieri sono stati i migliori in campo». Schivate le polemiche tra il suo club e l’Inter sugli scudetti dell’era Calciopoli, Allegri traccia i punti di forza dell’avversario. «Il Palermo ha fatto un’ottima gara contro l’Inter e ha conquistato una buona vittoria con il Cesena, davanti ha Dybala che sta facendo molto bene, Vazquez che ha buona tecnica e Belotti che è un giovane con un buon avvenire. Bisognerà stare attenti e fare una partita intensa e ben giocata dal punto di vista tecnico».

Nel 3-5-2 confermato Morata insieme a Tevez in attacco. A centrocampo dovrebbe restare fuori Pirlo, spazio a Marchisio, Pereyra e Pogba con Asamoah e Lichtsteiner sulle fasce. In difesa davanti a Buffon il terzetto Bonucci-Chiellini-Ogbonna.

Beppe Iachini non si lascia ingannare dagli ultimi risultati dei bianconeri. «La Juventus ha fatto due buonissime partite, ha creato tanto e non è solo riuscita a fare gol». L’allenatore rosanero, che darà spazio in attacco alla coppia Vazquez-Dybala mentre Belotti dovrebbe partire dalla panchina, deve mettere in conto anche la variabile rappresentata dallo Juventus Stadium: «È davvero il dodicesimo uomo in campo. Dovremo fare la partita perfetta altrimenti sarà dura».

Fonte: Il Tempo

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom