Rassegna Stampa

la Pallonata- Derby di Roma spostato: atto che crea un precedente

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 18-05-2015 - Ore 15:10

|
la Pallonata- Derby di Roma spostato: atto che crea un precedente

Certo, poi c'è anche l'aspetto della parità di condizioni e le 27 ore di riposo in più concesse ai giocatori della Lazio con lo spostamento del derby dalle 15 della domenica alle 18 di lunedì 25 maggio rappresentano certamente un vantaggio non da poco. Zero alibi per Pioli che potrà preparare la partita che vale una stagione contando su un adeguato periodo di recupero dopo lo sforzo della finale di Coppa Italia, finita al 20 maggio per colpa dell'exploit europeo della Juventus. Le belle notizie, però, finiscono qui perché la decisione della Lega di spostare il derby ha il sapore acido di una prova di forza in soccorso degli amici (Lotito) e contro il nemico (Pallotta). Crea un precedente e lede una serie di diritti che si pensavano acquisiti e che, invece, da oggi dovranno per forza essere messi in discussione per tutti. Sempre.

Intanto esprimiamo solidarietà ai tifosi che hanno comprato il biglietto pensando di andare allo stadio di domenica pomeriggio e nella migliore delle ipotesi dovranno prendere mezza giornata di ferie per andare all'Olimpico. Un pensiero anche alle tv, cui il derby viene collocato in un orario che si immagina tutt'altro che gradito. E un minuto di raccoglimento in ricordo delle regole, quelle che prescrivono tempi certi per la presentazione di richieste e che spesso sono state prese come scusa per non accettare istanze anche di buon senso. Che la finale di Coppa Italia potesse essere anticipata al 20 maggio era noto da tempo, tanto che la stessa Lega nel comunicato con anticipi e posticipi della giornata aveva previsto un'integrazione in tre punti con tutte le combinazioni possibili.

Era il 28 aprile e a Roma, sponda Lazio (qualificata da ben 480 ore all'atto conclusivo), nessuno ha alzato il dito per dire nulla. In un movimento serio sarebbe sufficiente questo per chiudere la questione, provando a dimenticare che chi gioca il mercoledì nelle coppe europee non ha diritto ad alcun spostamento della giornata successiva e che in alcuni casi, ad esempio quando poi segue pausa per le nazionali, c'è chi ha dovuto giocare un derby la domenica di ritorno il venerdì da una trasferta in Azerbajian. Tutti zitti. Poi è arrivato Lotito e il derby di Roma è scivolato al lunedì. Calendario a la carte. All'italiana.

Fonte: panorama.it-G.Capuano

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom