Rassegna stampa

La resa della Roma. Spalletti è già ai saluti: “Ce l’ho messa tutta”

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 16-04-2017 - Ore 09:29

|
La resa della Roma. Spalletti è già ai saluti: “Ce l’ho messa tutta”

REPUBBLICA - PINCI – Il mese che consegna la stagione della Roma all’archivio si chiude dove era iniziato: all’Olimpico. Da bunker su cui costruire fortune a tempio maledetto in cui salutare ogni ambizione, a partire dalla Champions perduta ad agosto col Porto. Da allora fino a febbraio, però, qui non aveva preso punti nessuno. Ha iniziato il Napoli 45 giorni fa e quella che sembrava solo una crepa è diventata una voragine: il Lione, i due derby, ora anche l’Atalanta. Se ne sono andate in un mese, l’Europa League, poi la Coppa Italia, pure lo scudetto ieri. «A Roma ho trovato la possibilità di lavorare e ce l’ho messa tutta»: è una resa quella di Spalletti. Adesso sa pure lui che la coda della stagione non regalerà un’emozione inattesa, non accenderà di speranze le ultime settimane della sua seconda vita giallorossa. Un tramonto triste, in cui curiosamente il destino lo accosta al “nemico” Totti. Lui e Spalletti sembravano quasi affidarsi silenziosamente l’uno all’altro, quando il cronometro dell’Olimpico maledetto segnava l’ottantacinquesimo in corso: il capitano all’allenatore perché gli consentisse di provare almeno a rendersi utile. L’allenatore a lui perché cambiasse il finale già scritto dopo il vantaggio di Kurtic. Aspettative deluse. Per la terza volta di fila l’Atalanta esce imbattuta dalla casa romanista. Trasformando il crepuscolo della carriera di Totti in un sorso di cicuta e timbrando il foglio di via di Spalletti, che ormai non fa più nemmeno grossi sforzi per nascondere la decisione presa: «Il risultato non è buonissimo ma nemmeno da buttare via, alla fine tireremo le somme e ci prenderemo le responsabilità».

Fonte: REPUBBLICA - PINCI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom