Rassegna Stampa

La Roma a Conte: “Fieri di Garcia. Non molliamo”

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 30-04-2014 - Ore 08:00

|
La Roma a Conte: “Fieri di Garcia. Non molliamo”

Non si placano le polemiche sull’asse Roma-Torino. Le dichiarazioni di Antonio Conte («Garcia alimenta la cultura del sospetto. A Roma stiano attenti a ciò che dicono») al termine della gara vinta con il Sassuolo che ha virtualmente consegnato lo scudetto ai bianconeri, non hanno fatto piacere alla dirigenza romanista. «Conte – la risposta del d.g. Mauro Baldissoni a Sky – ha detto che non ha visto cultura sportiva nei nostri comportamenti, ma forse non l’ha saputa riconoscere perché è abituato ad altri tipi di cultura. Siamo fieri di quello che ogni giorno riusciamo a mettere in campo e di quello che il nostro allenatore insegna. Garcia aveva fatto riferimento alla competitività sportiva che era stata messa in discussione non da lui ma da alcuni presidenti: è rimasto rammaricato ed ha auspicato che tutti mettano in campo il massimo livello di competitività. Siamo rimasti stupiti del fatto che abbia risposto l’allenatore della Juventus». La sensazione è che la rivalità tra giallorossi e bianconeri sia solo all’inizio e sia destinata a proseguire negli anni. «Per quanto ci riguarda, le polemiche non rendono più affascinante il duello, forse lo sono per il pubblico che ne fruisce, aggiungono colore ma la sostanza è quella che esprimiamo in campo. Siamo fieri di essere stati un rivale competitivo per la Juventus. Se lo scudetto è meritato? Il campo dice la verità, ma non hanno ancora vinto. Vogliamo essere competitivi nei prossimi anni». La gara contro la Juventus alla penultima di campionato, insomma, si preannuncia calda anche se non conterà probabilmente nulla ai fini dell’assegnazione dello scudetto. La «missione» di Garcia in queste ultime giornate di campionato è fare in modo che la squadra non molli: finire con oltre 10 punti di distacco dalla Juventus (oggi sono 8) o finire a 5 (superando quota 90) vincendo lo scontro diretto, fa tutta la differenza del mondo. Dimostrare di essersela giocata fino alla fine con la Juventus dei record, infatti, sarebbe un buon punto di partenza per la prossima stagione, che dovrà essere quella della prima vittoria della proprietà americana.

Fonte: corsera (G. Piacentini)

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom