Rassegna Stampa

La Roma cerca il vero Gervinho. In casa segna quattro volte di più

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 30-11-2014 - Ore 09:00

|
La Roma cerca il vero Gervinho. In casa segna quattro volte di più

Con una novità quasi assoluta Rudi Garcia ha associato il nome di un suo giocatore al concetto «partita giocata male». Il giocatore è Gervinho e la partita, naturalmente, Cska Mosca-Roma di Champions League in cui l’ivoriano, abituato a giocare sempre e quasi sempre 90’, è stato invece sostituito al 76’.
Garcia, però, non è impazzito. E non ha neppure scaricato il giocatore che ha già avuto alle sue dipendenze a Le mans e a Lilla. Se si è permesso di parlare in quel modo, anzi, è proprio perché tra i due c’è un feeling che dura da moltissimo tempo. E poi, leggendo tutte le parole del tecnico, insieme al rimprovero c’è già anche l’assoluzione: «Gervinho ha segnato pochi gol? Dipende. Se prendiamo tutte le partite, inclusa la Champions League, non è sotto il suo rendimento. Per giudicare Gervinho bisogna sempre vedere se fa assist o partecipa all’azione offensiva. Sul 75% dei gol c’è sempre Gervinho. Questo non vuol dire che gioca sempre bene, a Mosca non lo ha fatto, ma ha la sua importanza. Mi aspetto di più da lui, sicuro, ma vale per tutti».

 

I numeri dicono che la stagione in campionato di Gervinho è stata inferiore alle aspettative. Non segna dalla prima giornata, Roma-Fiorentina 2-0, 30 agosto.

Fonte: Corsera

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom