Rassegna Stampa

La Roma congela Destro

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 10-01-2015 - Ore 08:56

|
La Roma congela Destro

«Mercato? Pensiamo solamente al derby». E’ questo il messaggio che trapela da Trigoria. In attesa di cedere Jedvaj e Bertolacci, la Roma è ferma. Le priorità sono alcuni riscatti (in primis quello di Nainggolan) anche se non si può rimanere insensibili alle avances del Milan e del Torino per Destro. Se sulla destinazione granata è l’attaccante a storcere il naso, tocca alla dirigenza rimanere fredda sui tentativi mossi dall’ad rossonero Galliani di arrivare al centravanti. Anche perché Garcia è uscito allo scoperto non più tardi di una settimana fa: «Mattia non si muove». Poi però l’ascolano continua a fare panchina, alimentando le voci di una possibile partenza. Laprima offerta del Milan (prestito con obbligo di riscatto fissato a 15 milioni) prevedeva anche Pazzini. A Trigoria hanno detto no. Pronta la seconda offerta: importo vicino a quanto chiede il club giallorosso (20 milioni) ma non obbligo, bensì diritto di riscatto a giugno. Una modifica che fa tutta la differenza del mondo. Venti milioni comunque è il prezzo giusto, quello che farebbe vacillare le certezze del ds che preferirebbe cedere Destro all’estero. Sinora però tanti rumors e poco altro anche se le parole ieri di Manuel Pellegrini («Ci serve un attaccante») non saranno passate inosservate a Trigoria e chissà se non possano aprire un canale insperato. Il problema però rimangono sempre i 20 milioni di valutazione che avevano bloccato la partenza in estate e la stanno frenando ora.

 

OCCASIONE LUIZ - Perché ipotizzando la cessione di Destro, l’attaccante va poi sostituito. E non con un centravanti qualunque. Ieri è circolato il nome diQuagliarella: basterebbe? A Trigoria da tempo piace Immobile (anche se andrebbe limato l’ingaggio) che fatica in Bundesliga (appena 3 gol) ma che continua ad essere difeso da Klopp: «Ciro è un combattente e sta crescendo sempre di più». Della serie: finché Klopp rimane in sella (anche se la sua panchina traballa) non se ne parla. L’altro nome monitorato è quello di Luiz Adriano. In questo caso l’affare è possibile: il calciatore infatti va in scadenza a giugno e non ha ancora rinnovato con lo Shakthar Donetsk. Brasiliano, classe ’87, sta vivendo la stagione più positiva dal suo trasferimento in Europa. Al momento detiene la prima posizione nella classifica dei marcatori in Champions League con 9 gol in 5 presenze. Le caratteristiche tecniche e fisiche dell’attaccante si sposerebbero alla perfezione con il gioco di Garcia. Discorsi futuribili: finché per Mattia non arrivano 20 milioni, non si muove.

ALTRE OPERAZIONI - Intanto la prossima settimana dovrebbe sbloccarsi il trasferimento di Emanuelson all’Atalanta. In quei giorni possibile anche l’annuncio di Ponce (ultime schermaglie: si discute su chi pagherà l’ingaggio all’argentino sino a giugno) che rimarrà comunque in prestito al Newell’s. A proposito di giovani: Scamacca passa al Psv. A Sabatini piace il baby Augustin (Psg).

Fonte: IL MESSAGGERO (S. CARINA)

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom