Rassegna Stampa

La Roma non va. Il pari è un flop

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 18-01-2015 - Ore 08:30

|
La Roma non va. Il pari è un flop

La Roma adesso lascia punti preziosi pure fuori casa. Il pari del Barbera serve a poco: la Juve resta a più 2 e oggi ospiterà il Verona che giovedì sera ha già umiliato in Coppa Italia. La capolista può allungare proprio nell’ultimo turno del girone d’andata. Il gruppo di Garcia, ormai da tempo, non costruisce più occasioni da gol. Dopo 3 successi esterni di fila, si ferma contro il Palermo: 1 a 1. Destro ritrova il gol dopo 2 mesi e mezzo, ma anche lui fa poco. Come i compagni.

 

 

FALSA PARTENZA –  Ancora una volta, in questa stagione, la Roma sbaglia l’approccionella prima parte e arriva in svantaggio all’intervallo. L’errore di Astori complica subito la partita: palla a Vazquez che manda in porta Dybala al decimo gol in questo campionato. Senza Keita, De Rossi e Nainggolan, Garcia decide di puntare su Paredes che ha giocato l’ultima gara tre mesi fa, il 18 ottobre all’Olimpico contro il Chievo. L’argentino, 20 anni, è il trequartista del 4-2-3-1 e torna titolare dopo quasi 14 mesi: in Argentina partì dall’inizio il 24 novembre 2013 in Boca Juniors-Old Boys prima di trasferirsi qui. In Italia è la prima volta, alla quinta presenza: ha debuttato in A il 4 maggio con la maglia del Chievo contro il Torino (16 minuti); in questa stagione, invece, ha avuto spazio per poco più di mezz’ora (38 minuti) con la maglia della Roma, distribuita nelle gare contro il Verona (8), la Juve (7) e proprio contro i suoi ex compagni gialloblù (23). Paredes, però, è ancora acerbo.

 

 

Fonte: Il Messaggero

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom