Rassegna Stampa

La Roma sfiducia Garcia, spunta Emery. Della Valle furente: «Montella deciditi»

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 05-06-2015 - Ore 08:23

|
La Roma sfiducia Garcia, spunta Emery. Della Valle furente: «Montella deciditi»

CORRIERE DELLA SERA - BOCCI - Quattro righe dattiloscritte che assomigliano ad un ultimatum spazientito.Andrea Della Valle, patron della Fiorentina, chiede a Vincenzo Montella di sciogliere le riserve e di farlo in fretta. «La società è in attesa di essere messa a conoscenza della chiara posizione dell’allenatore nel rispetto degli accordi a suo tempo presi e della correttezza sinora tenuta. Riteniamo che per il rispetto che tutti dobbiamo alla maglia e ai tifosi non si possa temporeggiare ulteriormente». La famiglia Della Valle ha perso la pazienza. Montella doveva rispondere entro mercoledì e invece si è fatto vivo soltanto ieri a tarda serata: «Il comunicato della società mi ha sorpreso, ma sono l’allenatore della Fiorentina e sono disponibile a continuare con entusiasmo». Quello che chiedeva Della Valle. L’intervento del patron è servito a far uscire l’allenatore allo scoperto. Il botta e risposta dovrebbe chiudere il caso. Nel frattempo Giampiero Ventura, indicato come alternativa principale, ha parlato con il presidente Cairo e sembra convinto a rimanere al Torino rispettando il contratto sino al 2017. La questione sembra chiusa e Paulo Sousa soltanto un’idea. Ieri però la Fiorentina ha messo a libro paga un altro portoghese, Pedro Pereira, ex d.s. del Braga che avrà il compito di monitorare il mercato straniero e occuparsi soprattutto delle cessioni.

Resta fluida la situazione di Rudi Garcia. Pallotta, nel vertice di Londra, ha confermato le perplessità sul tecnico e sul d.s. Sabatini. In ogni caso il potere di entrambi sarà ridotto. Ma ilfrancese rischia ed è in arrivo il suo manager Pascal Boisseau, mentre come possibile alternativa spunta il nome di Unai Emery, il sogno di De Laurentiis. A Napoli restano in corsa Prandelli, Di Matteo e Spalletti. Ieri girava il nome di Sarri, che ha salutato Empoli e oggi incontra il Cagliari. Fabio Cannavaro, infine, ha scoperto quanto sia difficile il mestiere di allenatore: il Guangzhou lo ha esonerato (al suo posto Felipe Scolari) nonostante sia primo in classifica.

Fonte: CORRIERE DELLA SERA - BOCCI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom