Rassegna Stampa

La Roma si allena contro i "gol sprint" della Juventus

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 04-01-2014 - Ore 11:12

|
La Roma si allena contro i

Antonio Conte, come al solito, ha blindato l’allenamento della Juventus mentre Rudi Garcia lo ha aperto a telecamere e giornalisti. Un segno di forza? Forse. Di sicuro un segno di tranquillità. La Roma sta preparando al massimo il big match: tutti i giocatori sono tornati dalle vacanze in buona forma e alcuni di loro, come Benatia, De Rossi e Pjanic, si sono addirittura presentati a Trigoria in anticipo sulla data decisa da Garcia.

Tra le molte cose da studiare (ed evitare) della Juventus ce n’è una sulla quale l’allenatore francese sta battendo con particolare attenzione: le partenze sprint dei bianconeri allo Juventus Stadium. La Roma del passato le conosce bene. Nelle ultime tre sconfitte a Torino - due subite da Luis Enrique e una da Zeman - le partite non sono nemmeno iniziate: gol di Giaccherini al 6’ nel 3-0 di Coppa Italia; gol di Vidal al 4’ e all’8’ nel 4-0 del 22 aprile 2012; gol di Pirlo all’11’, di Vidal al 16’ e di Matri al 18’ nel 4-1 del 29 settembre 2012. E Conte ha mantenuto la bella abitudine del gol «veloce» nelle tre partite di cartello disputate allo Juventus Stadium in questo campionato: gol di Vidal al 14’ in Juve-Lazio 4-1, di Pirlo al 15’ in Juve-Milan 3-2 e di Llorente al 2’ in Juve- Napoli 3-0. Partenze sprint che i bianconeri vogliono replicare anche domani sera.

Come evitarlo? Attaccando la Juve, magari con un tridente pesante Gervinho-Totti-Destro? Oppure aspettandola per colpirla negli spazi, magari con Bradley in più a centrocampo e Pjanic «alzato» trequartista dietro a Totti e Gervinho? Garcia ha provato queste soluzioni ed altre ancora. Ieri Florenzi non si è allenato per un dolore alla schiena, ma la sua convocazione non è in dubbio. Balzaretti ha ancora lavorato a parte e spera di recuperare per Roma- Genoa o, più probabilmente, per Roma-Livorno. A sinistra giocherà ancora Dodò.

I più sospettosi non hanno accolto con piacere la designazione di Rizzoli come arbitro del big match. In 11 trasferte con il fischietto di Modena i giallorossi non hanno mai vinto (6 pareggi e 5 sconfitte). Questo Juventus-Roma per Rizzoli sarà il quarto della carriera. Bilancio romanista: un pareggio e due sconfitte. Ma, come direbbe Garcia, c’è sempre una prima volta.

 

Mercato: Sabatini sta strigendo per Paul-George Ntep, 21 anni, attaccante dell’Auxerre, 6 gol in 16 presenze in Lige 2 e 6 in 7 in under 21. Può essere preso in collaborazione con il Genoa, dove giocherebbe in prestito. Una joint venture consolidata dalla cessione di Marquinho ai rossoblu.

Fonte: corriere della sera

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom