Rassegna Stampa

La Roma si rituffa su Dzeko

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 28-06-2015 - Ore 07:18

|
La Roma si rituffa su Dzeko

IL TEMPO - AUSTINI - Fuori un altro. Bacca prende la via del Milan e la Roma, che lo ha trattato a lungo senza troppa convinzione per via del rapporto prezzo (30 milioni)-età (29 anni), deve eliminare un nome dalla sua lista di bomber prediletti.

Siccome Sabatini non ha intenzione di restare con il cerino in mano, ha intensificato i contatti per gli altri obiettivi. E un nome che lui stesso ha definito «inavvicinabile» nelle settimane passate, è tornato in cima alle preferenze del diesse:Dzeko . L’attaccante del Manchester City, 29 anni come Bacca, legatissimo al suo compagno di nazionale Pjanic , non vuole vivere un’altra stagione da «rincalzo di lusso» come l’ultima ed è disposto a lasciare i Citizens nonostante abbia un contratto fino al 2018. Quello che lo rende «inavvicinabile» è proprio l’ingaggio che si aggira sui 6 milioni di euro netti all’anno. La Roma è sfavorita dal cambio con la sterlina e per convincerlo a venire in Italia dovrebbe garantirgli un quinquennale, cercando di «spalmare» lo stipendio su più stagioni. Servirebbe comunque un salario da 4.5, forse 5 milioni, mentre il costo del cartellino è trattabile intorno ai 20 milioni. I rapporti tra lo sceicco Mansour e Pallotta sono buoni, rafforzati dall’affare Gervinho con l’Al Jazira, club controllato dalla stessa proprietà del City.

L’assalto a Dzeko resta una missione complicatissima e Sabatini non scarta le altre opzioni. Mino Raiola gli ha offerto di nuovo Lukaku , il belga dell’Everton più giovane (22 anni) ma anche più costoso: servono una trentina di milioni per averlo. Ne costa 8 Luiz Adriano , mai uscito dai radar romanisti ma più propenso a liberarsi a gennaio a parametro zero per ottenere uno stipendio più alto. E il Milan sembra disposto ad aspettarlo: Galliani adesso lo ha in pugno. Tra i preferiti del diesse giallorosso c’è invece Lacazettedel Lione, 23 anni e cartellino valutato non meno di 25 milioni.

Il mercato offre tante alternative, tra queste Muriel della Samp, Yarmolenko della Dinamo Kiev eJovetic sempre del Manchester City. Tutti vecchi «pallini» della Roma ma non centravanti. Garcia vuole invece un vero numero 9 e un’altra ala. Come Salah , ancora in sospeso tra Fiorentina e possibili acquirenti: oltre alla Roma c’è l’Inter. Salutato Bertolacci (al Milan per 20 milioni, domani le visite mediche), serve pure un centrocampista e tra i profili valutati con molto interesse c’è quello del nigeriano classe ’90 Lawal che gioca in Turchia con l’Eskisehirspor. «Abbiamo ricevuto un’offerta dalla Roma» conferma il dt del club turco.

Le altre priorità sono portiere ( Romero è in buona compagnia tra gli obiettivi) e terzini. Al plurale, perché ne servono almeno due a sinistra. Baba è sempre stato il preferito ma costa una tombola,Mendy e Kurzawa idem, Digne non convince, Adriano resta in stand by. A loro si è aggiuntoMasuaku , francese dell’Olympiacos. E spunta anche un terzino destro, a conferma dei dubbi della Roma su Maicon e della possibilità di una partenza di Torosidis : è il franco-algerino Mandi del Reims, 23 anni, trattato in queste ore da Sabatini.

Entro domani dovrebbero sbloccarsi le cessioni. Gervinho va all’Al Jazira per 13 milioni (manca solo la firma dello sceicco), si limano i dettagli col Monaco per Destro : sarà un prestito oneroso da circa 4 milioni, con riscatto a 7 più 1 di bonus e 10% sulla futura rivendita alla Roma. Holebas al Watford frutterà 2 milioni e mezzo, Doumbia deve solo scegliersi la squadra: è già d’accordo sulla cessione con il club e non vuole neppure ripassare per la Capitale.

Fonte: IL TEMPO - AUSTINI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom