Rassegna Stampa

La Roma triplica per un anno d’oro

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 13-06-2014 - Ore 07:52

|
La Roma triplica per un anno d’oro

«In alcuni ruoli triplicheremo il numero degli innesti». Le parole di Sabatini erano sincere. La Roma non raddoppia ma addirittura triplica in vista della prossima stagione. Pensando alle scorie che si porteranno dietro i ‘reduci’ del mondiale brasiliano e in previsione sia della Champions che della coppa d’Africa (prevista dal 17 gennaio all’8 febbraio ma che vivrà una fase cruciale anche da settembre a metà novembre con le fasi eliminatorie), Garcia avrà bisogno di una rosa ampia. Sistemata la mediana, ora tocca al reparto difensivo e agli esterni (soprattutto a sinistra) sia bassi che alti.

PROBLEMA CENTRALE Di Basa, si sa (quasi) tutto oramai da un mese. Nonostante la frenata di ieri deld.s.del Lille, Paquet – «Basa? C’è il deserto…» – la Roma ha trovato l’intesa con il calciatore (che ha anche un’ offerta dal Besiktas)da tempo. Non è un caso, infatti, che il montenegrino abbia rifiutato il rinnovo contrattuale (l’attuale scade nel 2015 e fra6mesi il calciatore sarà libero di firmare con altre squadre) mettendo con le spalle al muro il club francese, alle prese tra l’altro con gravi problemi finanziari. Due giorni fa, infatti, proprio Paquet si è presentato alla Commissione di controllo della Federazione transalpina, assicurando che i 10 milioni di euro di deficit nel bilancio della società verranno limati durante le prossime settimane. E il metodo più veloce per sanare le perdite è quello di cedere qualche pezzo da novanta introitando così dei soldi e riducendo allo stesso tempo il monte ingaggi. Tuttavia l’impressione è che, aspettando di conoscere come andrà a finire la querelle-Benatia, oltre al montenegrino possa arrivare anche un quarto centrale. Dalla Romania trova conferma l’indiscrezione sull’ interessamento giallorosso per il difensore della Steaua, Gardos. A parlarne in modo esplicito è il compagno di nazionale Nicolita: «Gardos vuole giocare all’estero.La Roma sarebbe la squadra ideale per lui». E il diretto interessato non si tira indietro: «La Steaua come ha fatto con Chiriches vorrebbe tenermi fino ad agosto per farmi giocare i preliminari di Champions.Ma poi se arriverà una buona offerta mil ascerà andare». Il suo, come quello delconnazionale Chiriches e del colombiano Balanta, è uno dei profili che vengono monitorati con maggiore attenzione da Sabatini. Per avere più chiaro il quadro della situazione, però, bisognerà attendere un colloquio tra la dirigenza e Benatia.

NODO ESTERNI In avanti, invece, oltre al testa a testa tra Iturbe e Cerci, laRomasi sta muovendo su altri esterni offensivi. Seguito Lens della Dinamo Kiev ma i contatti più recenti Sabatini li ha avuti per il giovane belga di origini spagnole Ferreira Carrasco. Anche lui, come Basa, è in scadenza nel 2015 e ha rifiutato l’offerta di rinnovo propostogli dal Monaco.Intanto ieri Kalou ha annunciato che lascerà il Lille. Che a Garcia piaccia, avendolo allenato, non è unmistero. Il problema è legato ai posti per gli extracomunitari.ConUçanin arrivo e Basa bloccato, Kalou (eventualmente) non sarebbe tesserabile (discorso che va esteso anche al difensore Balanta).A meno che il giovane turco non sia parcheggiato al Verona nell’ ambito della trattativa per Iturbe. Sempre con i gialloblù possibile scambio Romulo-Marquinho( integrato da un conguaglio a favore della società veneta). Vista la situazione extra Ue,per il terzino sinistroci si sta indirizzando su una pista comunitaria: Adriano, Santon, Vangionie/oBernat

Fonte: IL MESSAGGERO - CARINA

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom