Rassegna Stampa

La scomparsa della domenica. Ultimi sussulti anticipati

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 13-05-2016 - Ore 07:23

|
La scomparsa della domenica. Ultimi sussulti anticipati

IL TEMPO - GIUBILO – Mai di domenica, avvertiva Melina Mercouri, che dedicava al giorno del Signore la sosta nella sua attività poco nobile ma socialmente utile. Più del calcio. Che sull’ultimo giorno della settimana rivolgeva tutti i suoi interessi. La buona gente affollava gli stadi quando ancora erano luoghi per famiglie. Per la conclusione del campionato la contemporaneità scattava negli ultimi tre turni fino a ridursi a uno, date e orari uguali per tutti.

Poi le esigenze televisive hanno preso il sopravento, il «tutti insieme appassionatamente» è stato ridotto. Domenica proprio quel giorno che per il nostro campionato si è ridotto a una scomoda appendice, prima ancora che «la settimana lunga» copiasse la moda inglese del Monday Night rallegrando soltanto acconciatori e barbieri.

 

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom