Rassegna Stampa

La Signora ha fatto le sue mosse, ora tocca a Pjanic

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 16-05-2016 - Ore 06:55

|
La Signora ha fatto le sue mosse, ora tocca a Pjanic

GAZZETTA DELLO SPORT - CECCHINI/GRAZIANO - Sul fronte Pjanic, la Juve ha già fatto ampiamente capire le proprie serissime intenzioni, dunque non sono previsti ulteriori mosse almeno fino a quando non sarà il ragazzo stesso a uscire allo scoperto. Pjanic ha in mano una scrittura privata (depositata in uno studio legale del quartiere Prati di Roma) che gli garantisce, fino a metà agosto, la possibilità di liberarsi dalla Roma attraverso il pagamento di 38 milioni di euro, una clausola di rescissione (valida anche per club italiani) che non spaventa la Juve, anche se i bianconeri preferirebbero eventualmente aprire una trattativa diretta con Pallotta e Sabatini. Il valore a bilancio del 26enne bosniaco è in questo momento 4,5 milioni, quindi parliamo di una potenziale ottima plusvalenza. Dal canto suo, il ragazzo punta a un ingaggio da 5 milioni a stagione e allo stesso tempo vorrebbe un ruolo centrale in una Roma attrezzata per vincere. Il problema è che i giallorossi intendono invece abbassare il monte ingaggi, non avendo fra l’altro ancora la certezza di entrare nella fase a gironi di Champions. L’altra sera Spalletti ha detto la sua: «Spero che resti, ma c’è bisogno di un contratto da giocatore importante e certezze sugli obiettivi». Se chiamato a un sacrificio obbligatorio fra Pjanic e Nainggolan, l’impressione è che il tecnico toscano preferirebbe però trattenere il belga. Il pensiero di Pjanic? Chiudere alla svelta, in un senso o nell’altro, e preferenza alla pista estera rispetto alla serie A, anche per una questione di rispetto nei confronti del popolo giallorosso. Ma nel caso in cui non arrivassero offerte importanti da Bayern e Barcellona (finora zero segnali dalle due corazzate), il bosniaco non avrebbe problemi a vestire bianconero e lo ha confidato anche ai compagni.

 

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom