Rassegna Stampa

Le sette meraviglie di Totti

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 15-12-2013 - Ore 08:19

|
Le sette meraviglie di Totti

Come i gol già segnati ai rossoneri, di cui 5 a San Siro: roba da capitano…0 I gol di De Rossi al Milan. 
Non ha mai segnato in 21 partite contro i rossoneri fra campionato e Coppa Italia. Nel 2007 sbagliò un rigore a San Siro.

1 Il Milan-Roma finito 0-2 a tavolino. 
Nel 1987 il Milan aveva vinto 1-0 con un rigore di Virdis, ma il giudice assegnò il 2-0 ai giallorossi perché prima di iniziare la ripresa due petardi erano scoppiati addosso a Tancredi (che perse il 30% dell’udito dall’orecchio destro). Al suo posto esordì in A il 17enne Peruzzi.

2 Gli scudetti vinti dal Milan «con» la Roma. 
Il Milan ha conquistato aritmeticamente i suoi ultimi 2 scudetti dopo una gara con la Roma: nel 2003-’04 battendola 1-0 a San Siro e passando da +6 a +9; nel 2010-’11, sempre con 2 turni d’anticipo, pareggiando 0-0 all’Olimpico con 6 punti di vantaggio sull’Inter.
2 I gol e le espulsioni di Muntari con la Roma.
I gol: per un 1-0 dell’Udinese all’Olimpico nel 2005 e per aprire un 2-2 nella Supercoppa del 2008 poi vinta ai rigori dall’Inter. I «rossi»: con l’Udinese (2006) e col Milan a maggio.

2 I gol al Milan di Maicon e Burdisso. 

Il Milan è l’unica squadra a cui Burdisso ha segnato 2 reti in A, entrambe con la Roma (ma all’Olimpico). Ne ha fatte 2 ai rossoneri anche Maicon per 2 derby stravinti con l’Inter: 4-0 nel 2009 e 4-2 nel 2012.

2 Le reti di Di Bartolomei: gol più autogol… 

… sempre, quindi, a favore del Milan. Nel ‘78 calcio d’angolo (che non c’era) per i rossoneri, palla a Maldera, bomba dallo spigolo sinistro dell’area, gol dell’1-0 decisivo che sugli almanacchi figura come autorete – allora funzionava così – per una lieve deviazione di DiBa. Nel 1984, quando Liedholm se l’era portato a Milano, segnò il primo gol in rossonero proprio alla Roma: fulminò Tancredi con l’esterno destro e proseguì la corsa per esultare a braccia alzate davanti ai suoi nuovi tifosi.

3 In gol con entrambe: Galli, Prati e Massaro. 

In casa del Milan sono loro ad aver segnato con tutt’e due le maglie: per Galli una rete con la Roma e 2 col Milan negli anni 50; Prati firmò 5 reti in rossonero (compresa una doppietta per un 3-0 del ‘68, quando vinse la classifica cannonieri a quota 15) e una con la Roma, ma sul neutro di Verona, per un 1-1 del ‘75; Massaro segnò un gol giallorosso nel 1989 e uno rossonero nel ‘91, e finì sempre 4-1 per il Milan.

3 Le triplette: di Moretti, Rinaldi e Virdis. 

Moretti segnò 61 gol in campionato in rossonero negli anni 30, di cui 5 nei Milan-Roma: compreso un tris per un 4-4 del 1935, il primo gol a Masetti e gli altri 2 a Bernardini, subentrato in porta al compagno infortunato. Rinaldi giocò solo un campionato col Milan, segnando 6 reti: 3 le fece alla Roma nella sua ultima partita in rossonero per un 6-2 del ‘50, la prima «proprio al centro della porta. Risorti, forse accecato dal sole, non si muove nemmeno» scrisse l’ex c.t. Pozzo nella sua cronaca. I gol di Virdis in rossonero sono stati 53, la tripletta alla Roma arrivò per un 4-1 del 1987: 2 gol di destro e uno di testa nel campionato in cui vinse la classifica cannonieri a quota 17.

4 I pareggi (su 4) di Balotelli contro la Roma. 

In campionato è uscita solo la X: tre volte con l’Inter, l’ultima col Milan. Alla Roma ha segnato la sua prima doppietta in A, per un 3-3 a San Siro nel 2009 con i nerazzurri. Curiosa la media-punti del Milan in questo 2013-14 con o senza Mario Balotelli: quando gioca è di un punto a partita, quando non gioca 1,60. Sull’arco di un campionato sarebbero 22-23 punti in più senza di lui…

5 I gol di Matri e Pazzini alla Roma. 

Per Alessandro Matri è il bersaglio preferito in Serie A (insieme al Napoli): i primi 3 l’attaccante del Milan li ha fatti col Cagliari – anche una doppietta per un 5-1 del 2010 – e gli altri 2 con la Juventus. Giampaolo Pazzini ne ha firmati 4 con la Sampdoria e uno col Milan: storica la doppietta per un 2-1 blucerchiato all’Olimpico che nel 2010 costò in pratica lo scudetto ai giallorossi. 

5 Gli autogol romanisti in casa Milan. 

Losi nel 1968, Batistoni nel 1975, Di Bartolomei nel 1978, Tempestilli nel 1989, Aldair nel 1996: tutti incontri vinti dai rossoneri, tranne un 1-1 del 1975. Autoreti milaniste, invece: zero.

7 I gol di Nordahl: suo il record in campionato. 

Nessuno ha segnato più di lui nei Milan-Roma di Serie A. Il «pompierone» fece fra l’altro 3 doppiette: la prima per un 6-2 del 1950, nella giornata conclusiva, che fece uscire in lacrime il portiere romanista Risorti, ancora ignaro del contemporaneo k.o. del Bari che permise alla Roma di salvarsi per 2 punti; l’ultima per un 4-1 del ‘56, era gennaio, il filmato dell’Istituto Luce cominciava dicendo «Questa, signori, è nebbia, e là dentro si gioca al calcio». Poi lo svedese si presentò da avversario due volte nel 1957: perse 3-1 da giocatore della Roma, a giugno, e pareggiò 1-1 da allenatore, a dicembre, grazie a un gol di Da Costa nel finale.

7 I gol di Totti nei Milan-Roma (Coppa Italia compresa). 

Totti ha segnato 7 reti in campionato al Milan, di cui 5 a San Siro: una doppietta inutile nel 2001, quando i rossoneri vinsero 3-2; un’altra doppietta nel 2006 stavolta decisiva per il 2-1, chiusa con un colpo di testa su cross di Mancini per firmare un successo a San Siro che alla Roma mancava da vent’anni; e la punizione da 25 metri del 2009 per un 3-2 giallorosso nel finale. In Coppa Italia ha realizzato altre 3 reti, una in casa e 2 fuori, nella doppia finale del 2003 persa dalla Roma. A San Siro, dunque, in tutto sono 7. Due le espulsioni contro i rossoneri: l’ultima a maggio all’Olimpico, l’undicesimo «rosso» in Serie A per lui, un totale che ne fa (insieme a Ledesma) il giocatore più espulso in attività dietro Pinzi che ne ha presi 12.

99 I gol di Kakà e le vittorie di Allegri. 

Entrambi sperano di far 100 contro la Roma. Le reti del brasiliano Kakà in rossonero sono divise così: 73 in campionato, 24 in Champions, una in Supercoppa europea, una nel Mondiale club. I successi del tecnico su una panchina di A: 26 col Cagliari, 73 alla guida del Milan. 

Fonte: Gazzetta dello Sport

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom