Rassegna Stampa

Lo sceicco si è offeso: “Sbattuto in prima pagina senza rispetto”

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 26-02-2013 - Ore 18:23

|
Lo sceicco si è offeso: “Sbattuto in prima pagina senza rispetto”

(Repubblica.it/M.Pinci) – “Sono stato vivisezionato, la mia famiglia sbattuta in prima pagina. I miei mi hanno insegnato il rispetto che pratico nei confronti di tutti, ma allo stesso modo lo pretendo”L’attenzione spasmodica nei suoi confronti ha indispettito Adnan Adel Aref Qaddumi, l’imprenditore della periferia di Perugia che tratta con la società americana AsRoma Spv llc l’ingresso nella Roma di Pallotta.

Ma i tanti dubbi suscitati sul suo conto da un curriculum non proprio ricchissimo, da società a lui intestate di cui si sa poco e nulla, a partire dai bilanci, e dalle perplessità nate in merito alle sue radici nobili, hanno innervosito quello che la stessa Roma definisce, nell’ultimo comunicato diffuso su richiesta della Consob, il “potenziale partner” del club.

Lui, per alcuni giorni, ha scelto di ritirarsi lontano dalla capitale, anche – è lecito immaginarlo – per studiare le mosse da seguire da qui fino al 14 marzo, il termine ultimo posto dalla Roma al suo interlocutore: non per consentire a Qaddumi di presentare quelle garanzie non ancora pervenute, ma per il versamento delle liquidità necessarie a chiudere l’affare ad oggetto del preliminare già siglato, sulla base di una cinquantina di milioni.

Si continua ad attendere un nuovo incontro, ma nonostante vengano segnalati possibili viaggi oltreoceano di Qaddumi per raggiungere a Boston il presidente Pallotta, di spostamenti simili fino a oggi non si ha notizia. Chissà se è anche per questo malessere mostrato dall’imprenditore con i propri interlocutori che, presentandosi in qualità di portavoce dello stesso principe giordano, l’ex direttore della Padania Gigi Moncalvo ha mostrato a Radio Manà Sport alcune perplessità da parte dell’investitore a proseguire nel cammino avviato:“Dopo l’intervista di Fiorentino c’è stato un passo indietro da parte della Roma, motivo per il quale lo sceicco sta pensando sulla trattativa. Vuole andare avanti, ma come in ogni matrimonio bisogna controllare le condizioni”.

Intanto, in attesa che la Roma completi la propria “attività di due diligence” sul potenziale partner, le attività dell’imprenditore di origini arabe sono oggetto di indagine da parte degli uomini della polizia valutaria: inevitabile dopo l’apertura del fascicolo da parte del procuratore aggiunto Rossi e dal pm Orano dovuta all’oscillazione del titolo Roma in borsa negli ultimi giorni. E in merito in procura attendono nelle prossime ore anche una relazione della Consob.

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom