Rassegna Stampa

Ma la Roma non molla

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 10-03-2014 - Ore 09:19

|
Ma la Roma non molla

«Vogliamo il secondo posto, per ottenerlo sarà importante non commettere gli errori fatti in Coppa Italiia e non perdere». Radja Nainggolan prima della sfida del San Paolo era stato quasi profetico, anche se poi la Roma di errori ne ha fatti meno di quell’11 febbraio, ma uscendo lo stesso a mani vuote. A pensarci bene, però, anche in quella semifinale di ritorno il peccato primordiale dei giallorossi fu la mancanza di concretezza sotto porta. Quando sbagli tanto, alla fine rischi di venire punito. «Abbiamo dato una lezione di calcio e abbiamo perso, strano il calcio », è stato invece il tweet con cui ha chiuso la serata di ieri il Ninja.

Allarme rosso Nainngolan, tra l’altro, in questo finale di chiamato sarà costretto agli straordinari, visto l’infortunio di Strootman, la squalifica di De Rossi (rientrerà solo con il Torino, tra tre gare) e la situazione di Pjanic, anche ieri ottimo, ma sempre alle prese con un ginocchio che fa le bizze. A pensarci bene, una situazione a centrocampo che mette i brividi in vista di Udinese (dove in difesa mancherà anche Maicon per squalifica) e Chievo. Tra l’altro, anche l’attacco sembra aver perso fluidità e le tante occasioni di ieri ne sono la dimostrazione. Negli ultimi 270’ la Roma ha segnato solo una rete, qualcosa da sistemare c’è.

Ancora fiduciosi «Restiamo fiduciosi per il secondo posto, la prestazione dimostra che la Roma sta facendo bene — dice il d.g. Mauro Baldissoni —. Meritavamo di più, ma il calcio è così, queste sfide contro grandi squadre come il Napoli si decidono spesso con un episodio. Il rinnovo di Pjanic? Ha tante squadre che lo apprezzano, tra cui la Roma. Per il momento non siamo preoccupati, c’è bisogno di tempo». Intanto, la Roma ieri poteva chiudere il discorso 2° posto. «Siamo ancora avanti, vuol dire che finora abbiamo fatto meglio — continua il d.g. —. Scudetto già assegnato alla Juve? Non si assegnava ad ottobre, non si assegna a marzo».

Torna Bastos Tra le novità di inizio serata ieri c’è stato anche Michel Bastos, ancora titolare a Napoli, anche se stavolta tra i trequartisti. «Siamo stati sfortunati, è un peccato — dice il brasiliano —. Abbiamo giocato bene, ci è mancato solo il gol. Ma nel secondo posto ci crediamo, non possiamo demoralizzarci. Spero solo che l’infortunio di Strootman (che, uscito dallo stadio, si è beccato pure delle bottigliette sulla macchina, ndr) non sia grave». Lo sperano tutti, a cominciare da Florenzi: «Spero sia solo una distorsione, per noi è fondamentale. La Juventus? Fortissima, ma non vogliamo mollare».

Fonte: Gazzetta dello Sport PUGLIESE

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom