Rassegna Stampa

Maicon durissimo: «Ci è andata bene, poteva finire peggio»

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 25-11-2015 - Ore 07:25

|
Maicon durissimo: «Ci è andata bene, poteva finire peggio»

IL CORRIERE DELLA SERA - PIACENTINI - Alla fine l’analisi più onesta è quella di Maicon. «Ci è andata bene - il commento del difensore brasiliano al termine della partita- Poteva finire anche peggio di 6-1. Ci siamo difesi per novanta minuti e non abbiamo fatto niente, giocare così con una squadra che ha sempre palla libera è difficile. Gli obiettivi non cambiano, dobbiamo continuare sulla nostra strada e non fare mai più quello cha abbiamo fatto a Barcellona. Domenica c’è una partita importante contro l’Atalanta, pensiamo a quella». 
La Roma torna da Barcellona con le ossa rotte, e chi non l’ha presa per niente bene sono stati i tifosi. Non i 3500 presenti al Camp Nou, che hanno fatto sentire la propria voce nonostante la sconfitta, ma quelli rimasti a casa e che hanno commentato la partita in tempo reale sul web. 
Va bene perdere contro la squadra più forte del mondo, che pochi giorni fa aveva ridicolizzato il Real Madrid, anche perché vincendo il 9 dicembre all’Olimpico contro il Bate Borisov la qualificazione agli ottavi di finale sarebbe centrata, ma c’è modo e modo. È questa la sintesi di centinaia di pensieri apparsi ieri sera sui social network. Quello che non è piaciuto a nessuno è l’atteggiamento della squadra, entrata in campo paralizzata dalla paura, e dell’allenatore che è sembrato più preoccupato della gara con il Bate Borisov (la sostituzione del diffidato Nainggolan alla fine del primo tempo, da questo punto di vista è stata emblematica). 
Non sono stati pochi i tifosi che dopo l’avvio choc con due gol subiti in 17 minuti - sono 31 totali in 18 partite stagionali, 16 in cinque partite di Champions League - e man mano che il risultato diventava più rotondo, hanno cominciato a vedere i fantasmi del passato (le sconfitte 7-1 con Manchester United e Bayern Monaco sono state citate a più riprese). 
«Una squadra che fa queste figure e subisce tutti questi gol non può vincere niente, nemmeno in Italia», la considerazione di un tifoso preoccupato per i risvolti negativi che una disfatta simile potrà avere anche in campionato. «Siamo la Cremonese della Champions League», il pensiero di uno tra i più amareggiati. “Ogni volta che bisogna fare il salto di qualità, la Roma fallisce”, gli fa eco un altro. 
Più di qualcuno ha individuato in Rudi Garcia il primo colpevole («Deve andarsene») mentre tra i calciatori i meno apprezzati sono stati Maicon e Keita («Sono pronti per la pensione, non dovrebbero giocare titolari in partite così importanti»). Non sono mancati i commenti ironici: «Sospendete la partita», «Mischiamo le squadre», «Ce la state rubando», «Dopo la pallanuoto va in scena il tennis tavolo», «Garcia metti Djokovic», ma in questo caso il sospetto di «infiltrati» di altre squadre (laziali e juventini in primis), è molto forte. 

Fonte: Il Corriere della Sera - Piacentini

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom