Rassegna Stampa

Maicon: «Napoli, sono pronto»

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 10-10-2013 - Ore 07:52

|
Maicon: «Napoli, sono pronto»

«Sono quasi al 100% del recupero dal mio infortunio. Questa settimana ha ripreso il lavoro fisico per arrivare pronto al match contro il Napoli che ci attende alla ripresa del campionato». Maicon è pronto e vuole tornare ad aiutare i suoi compagni. Vuole continuare a stupire tutti coloro che quando arrivò a Roma lo etichettavano come un giocatore finito. Certo, l’infortunio muscolare non ha stupito più di tanto. Nella scorsa stagione, infatti, sono stati diversi gli intoppi fisici in cui il brasiliano è incappato e la sua età (32 anni) di certo non lo favorisce sotto il punto di vista della solidità muscolare. Le sue fibre muscolari, infatti, non possono essere le stesse di un ventenne. Ora, però, la lesione muscolare al flessore della coscia sinistra rimediata al 36’ minuto di Sampdoria-Roma è alle spalle o quasi. Maicon, infatti, ieri ha lavorato a parte insieme aBradley. Entrambi, però, contro il Napoli (venerdì 18 alle 20,45) ci saranno. Il primo in campo, il secondo in panchina. L’obiettivo del brasiliano, ovviamente, è quello di non fermarsi più. Le prestazioni con la Roma, infatti, sono importantissime per guadagnarsi un posto nella Selecao di Felipe Scolari per i prossimi Mondiali in Brasile: «L’infortunio è arrivato in un momento particolare, quando stavo giocando con regolarità nella Roma - le sue parole al portale brasiliano Lacenet -. È chiaro, però, che io voglia essere nel gruppo di giocatori che prenderà parte alla Coppa del Mondo la prossima estate», ha concluso Maicon. Nessun problema, tranne qualche acciacco, per gli altri giallorossi. Pjanic, partito per rispondere alla convocazione della sua Bosnia, durante la partita contro l’Inter ha «preso un colpo sulla schiena» ma «non era niente di serio. Sono uscito dal campo perchè non volevo rischiare», le sue parole. Qualche problema di poco conto anche per Totti e De Rossi. Il capitano è alle prese con un affaticamento muscolare al gluteo e sta seguendo un percorso personalizzato. Il centrocampista, invece, ha dovuto abbandonare il ritiro della Nazionale per una tendinopatia che ieri ha iniziato a curare con un po’ di fisioterapia (insieme a Destro). Qualche problema muscolare anche per Gervinho che però, dal ritiro della sua Costa d’Avorio, ha tranquillizzato tutti: «Ho un po’ di dolore agli adduttori ma non è nulla di grave. Basterà un po’ di riposo», le sue parole. L’ivoriano sarà il primo dei nazionali a rientrare nella capitale dato che dovrà giocare solo una gara in programma sabato sera contro il Senegal. Domenica Gervinho sarà quindi a Trigoria dove domani mattina alle 10,30 la squadra sosterrà il terzo allenamento settimanale agli ordini di Rudi Garcia.

Fonte: IL ROMANISTA - FERRARI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom