Rassegna Stampa

Mancano i titolari? Gli altri ripassano come si difende

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 25-10-2014 - Ore 10:02

|
Mancano i titolari? Gli altri ripassano come si difende

A ripasso di difesa, pure sull’aereo che ha portato la Roma a Genova. In fondo l’ha detto lo stesso Rudi Garcia: «Le grandi vittorie possono essere costruite sulle peggiori sconfitte». E allora sai che c’è: meglio rivedersi gli errori, meglio capire bene dove si è sbagliato. Prendi Yanga-Mbiwa: sul volo di ieri pomeriggio ha aperto il computer e si è messo ad analizzare i filmati di Roma-Bayern. Non sarà stato certo esaltante, ma di sicuro un aggiornamento professionale utile. Il perfezionista Garcia sarà orgoglioso. Perché Yanga-Mbiwa non è stato l’unico: così la Roma riparte dai sette schiaffi di Champions. Con un morale segnalato in lieve rialzo già dal giovedì pomeriggio, dopo un mercoledì in cui a Trigoria era poca la voglia di parlare e di confrontarsi. Per tutti, anche per i difensori.

 

 

NUOVO QUARTETTO  Difensori che Garcia ha voluto difendere pubblicamente, mandando un messaggio cifrato: «Il risultato non è la prima cosa che cercheremo contro la Samp — ha detto —. Penseremo prima alla prestazione e a giocare nel nostro solito modo, in fase offensiva e difensiva».


Un modo non banale di dire che la fase di non possesso palla deve coinvolgere tutti, non solo i quattro davanti a De Sanctis. Contro il Bayern non è stato così, almeno non come lo intende l’allenatore, nell’atteggiamento complessivo e pure nella scarsa aggressività di qualche elemento. E così ecco che Garcia, un po’ per forza e un po’ per scelta, qualcosa là dietro cambierà. Nel momento più complicato della stagione, almeno dal punto di vista psicologico, l’allenatore ci arriva con gli uomini contati. E non con la difesa che aveva immaginato titolare. Del quartetto di inizio campionato non c’è nessuno. Non c’è Maicon, che con i dolori al ginocchio destro e le sedute di fisioterapia è costretto a convivere: dentro Torosidis, chissà che non porti bene a Garcia, visto che il greco la stagione scorsa firmò il passaggio del turno in Coppa Italia proprio contro i blucerchiati. Diversa pure la coppia centrale: Castan prosegue il lento recupero, Manolas è squalificato e allora dentro lo studente Yanga-Mbiwa con Astori. A sinistra il tasto è più dolente che mai. Cole è candidato alla panchina dopo la sciagurata partita di martedì. Certo, stavolta non ci sarà da inseguire Robben, ma in ogni caso Garcia è orientato a dare fiducia a Holebas, che fin qui è partito titolare in due occasioni, sempre fuori casa (Parma e Juventus). A questi quattro il compito di rasserenare Garcia e di smentire Mihajlovic, che ha evidenziato le difficoltà difensiva giallorosse. 

Fonte: gasport (D. Stoppini)

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom