Rassegna Stampa

Manolas stop

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 12-09-2014 - Ore 08:26

|
Manolas stop

 Kostas Manolas, il difensore greco che la Roma ha acquistato nelle settimane passate dall’Olympiacos, non potrà giocare mercoledì prossimo in Champions contro il Cska di Mosca. Il centrale è squalificato e la Roma ne ha avuto conferma ieri mattina dopo aver verificato una indiscrezione dell’emittente TRS legata ai tre cartellini gialli presi dal greco nella Champions eague della passata edizione. Questo significa che Garcia, oltre a De Rossi, mercoledì prossimo allo stadio Olimpico (ore 20,45) dovrà fare a meno anche del difensore centrale. Che, anche per questo stop europeo, va dato per sicuro presente domani pomeriggio al Castellani di Empoli (ore 18). E probabilmente al fianco di Castan, che ha ormai ha smaltito l’infortunio muscolare riportato contro il Fenerbahçe il 19 agosto. Resta da verificare, però, che intenzioni abbia Garcia in riferimento alle tre partite (Empoli, Cska e Cagliari) della Roma in otto giorni a cominciare da domani: nella passata stagione, con la squadra fuori dalle coppe, il francese ha ripetuto spesso che con tre gare in una settimana occorre prestare la massima attenzione (leggi turn over) alla terza. Questo vuol dire (se confermato) che domani e mercoledì potrebbe giocare una squadra e contro il Cagliari, domenica 21 (ore 15), un’altra. Intanto, è poco probabile che domani in campo dal primo minuto ci sia Totti: spazio a Destro. Il capitano sarà titolare in Champions. Sono molte le ipotesi legate al reparto avanzato: oltre a Destro, dovrebbe esserci spazio per Ljajic e Gervinho, con Iturbe destinato a giocare in Champions. A centrocampo, al posto di De Rossi dovrebbe giocare Nainggolan con Pjanic e Florenzi intermedi. C’è in piedi anche la soluzione Keita (tornato ieri con Gervinho dall’Africa), ma resta da verificare come il maliano avrà smaltito la fatica accumulata in nazionale.

MAICON È PRONTO In difesa, detto di Manolas, va sciolto il nodo Maicon: il brasiliano è tornato dagli Usa pronto per giocare, però la sua presenza domani a Empoli non è sicura perché Garcia per via degli impegni ravvicinati potrebbe tenerselo buono per la Champions. Ma Rudi, si sa, ha un debole peril brasiliano e perciò vederlo in campo sia al Castellani che mercoledì all’Olimpico non sarebbe una sorpresona. Sulla corsia di sinistra prende corpo l’ipotesi dell’esordio di Holebas, con Cole destinato a trovare spazio contro il Cska Mosca. La sensazione, insomma, è che sfruttando una rosa più che ampia Garcia si divertirà a proporre due diverse formazioni tra campionato e coppa. Del resto, gli indisponibili in Europa domani saranno in campo e questo vuol dire che per mercoledì almeno due variazioni sono sicure. 

GARCIA E IL RAZZISMO L’Uefa, attraverso il suo sito internet, ha diffuso una dichiarazione di Garcia legata alla lotta al razzismo. «La Uefa ha sempre combattuto per l’integrazione. I valori e il potere del calcio sono accessibili a tutti senza curarsi del colore della pelle, religione o abitudini dei giocatori. Quello che è importante è se un giocatore sia forte o no e questa è una grande lezione in termini di integrazione nella nostra società attuale. I giocatori e gli allenatori devono essere dei modelli in termini di comportamento».

TUTTI AL CASTELLANI Domani a Empoli ci saranno non meno di 3 mila tifosi giallorossi. C’è grande attesa per la partita e la mobilitazione è stata massiccia. Ieri l’Empoli ha comunicato che l’uscita consigliata a coloro che arriveranno in Toscana in auto è quella di Empoli Est.

Fonte: IL MESSAGGERO (M. FERRETTI)

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom