Rassegna Stampa

Marquinhos, in estate il nuovo contratto

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 07-04-2013 - Ore 10:11

|
Marquinhos, in estate il nuovo contratto

(Il Romanista – D.Galli) – Totti e i suoi fratelli. Francesco è l’urgenza, la priorità, il principe dei rinnovi. Perché il Capitano non può entrare negli ultimi dodici mesi di contratto, la Roma ne è perfettamente consapevole e interverrà apposta. Anzi, lo sta già facendo con delle precise dichiarazioni di intenti da parte del suo presidente. Poi però ci sono un altro paio di questioni calde.

Calde, nel senso che se ne parla e se ne legge. La prima è Marquinhos, la seconda è Lamela. Il centrale brasiliano ha un contratto di cinque anni ma a cifre irrisorie – è inferiore al milione di euro – per un calciatore che fa gola a mezza Europa. La durata permette alla Roma di dormire sonni tranquilli: se qualcuno lo vuole, è Trigoria che detta il prezzo. Il giovane brasiliano si è comunque ampiamente meritato una rivisitazione verso l’alto del contratto e la società lo accontenterà. Quando? Non ora, a fine campionato. Né Marcos né la Roma hanno fretta. [...]

Per Lamela la situazione è pressocché identica, se non fosse che Erik guadagna già abbastanza (2 milioni 150 mila euro a stagione, più i premi) per un prospetto di campione che non ha ancora trovato la quadra[...]

Per Sabatini è quasi un figlioccio. Per prenderlo condusse due anni una trattativa che si rivelò estenuante non tanto nei rapporti con il River Plate, quanto in quelli con la pletora di procuratori che rappresentavano Lamela. I fatti, sia per Erik sia per Marquinhos, gli hanno dato ampiamente ragione. Assieme a Pjanic, sono i talenti sui quali la Roma intende costruire il proprio futuro. Roma che è rimasta particolarmente infastidita dai vari rumors di mercato che spesso la ritraggono come una specie di supermarket a disposizione di qualche riccone della Premier. Marcos, Pjanic e Lamela non saranno venduti al miglior offerente, perché questo club non ha bisogno di cedere per comprare. Qualche elemento partirà certamente – Osvaldo quasi certamente, è incerto il destino di De Rossi – e il ricavato servirà ad accrescere un budget che la società stanzierà a prescindere da entrate e uscite.

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom