Rassegna Stampa

Massara firma e avvia il dopo-Sabatini

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 09-10-2016 - Ore 07:30

|
Massara firma e avvia il dopo-Sabatini

IL TEMPO - AUSTINI - Il dopo-Sabatini è appenainiziato,main fondononsarà tantodiverso da prima. Nessun nuovoinnesto, al momento, nella dirigenza della Roma. L’unica vera novità è la promozione di Ricky Massara, che da spalla di Walter diventa il titolare della direzione sportiva. Unamossa pensata da tempo e avallata da Pallotta:loscorso aprile,quando eraormaidecisol’addiodiSabatini,ilpresidenteconvocòMassara aBoston e gli chiese se era pronto per diventare il nuovo diesse. Ricky aveva già ricevuto la «benedizione» dal suo mentore e accettò senza indugi. Da ieri è operativo, con tanto di contratto appena rinnovato fino al 2019. Al di là delle scadenze, nei prossimi mesi si giocherà la grande occasione di guidare la Roma, contando sulla fiducia piena della proprietà. Se per il futuro non si può escludere nulla - da un nuovo direttore sportivo straniero all’inserimento di una figura di raccordo tra spogliatoio e società - ora Massara avrà lo stesso margine di manovra di Sabatini. E non intende cambiare nessuno nello staff della direzione sportiva: Francesco Vallone e Jesse Fioranelli continueranno a coordinare il lavoro di scouting e sui dati, Simone Beccaccioli proseguirà nel suo ruolo a metà fra campo e video-analisi, mentre Balzaretti si occuperà di seguire i giovani di proprietà della Roma mandati altrove a giocarein prestito, senza allargareil suo raggio d’azione. Tutti uomini sceltidaSabatini,comeloeraMassara, e nessuno ha mai pensato di rimuoverli. E Alex Zecca? Farà come sempre la spola tra Roma e Boston, cercando di portare il suo contributo col famoso «software» che proprio non andava giù a Walter. L’eredità lasciata dall’ex ds è pesantissima, soprattutto quando dice che a Trigoria «non si fa differenza tra vincere e perdere». Una presa dicoscienzagià fattadallaRomaprima del suo addio e condivisa dal restodellasocietà,cheoracomeobiettivoprimariodevecambiarelamentalità dei giocatori. Il primo segnale hannoprovato a darlo rallentandoil rinnovo di Nainggolan: Pallotta ha deciso di non concedergli un adeguamentoesemmaiunpremiolegato al suo rendimento. Massara, intanto, sta già lavorando sul mercato. A gennaio vorrebbe portare un centrocampista e un attaccante esterno per sostituire il partente Salah. Ma, come sempre, ci sarà bisogno di tenere d’occhio il bilancio e farecassaconlecessioni.Sepossibile, minori.

Fonte: IL TEMPO - AUSTINI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom