Rassegna Stampa

Mauri, squalifica ridotta, Ritorna contro la Roma

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 11-01-2014 - Ore 07:54

|
Mauri, squalifica ridotta, Ritorna contro la Roma

Una rapida camera di consiglio (poco meno di mezzora) dopo circa due ore di udienza, poi il Tnas (presidente Massimo Zaccheo, e arbitri Guido Calvi e Maurizio Benincasa) ha ridotto la squalifica di Stefano Mauri da nove a sei mesi. Di fatto è stato parzialmente accolto il ricorso del capitano della Lazio che in prima istanza aveva chiesto l’assoluzione, ma che si sarebbe comunque accontentato di poter rientrare in febbraio a disposizione di Reja. Nel corso della discussione di ieri non si è fatto minimamente accenno all’ordinanza del Gip di Cremona sull’arresto di Bazzani- mister X e degli eventuali contatti tra questi e lo stesso capitano biancoceleste. Il collegio del Tnas lo aveva acquisito, ma non se n’è discusso in quanto il procedimento era basato sugli atti utilizzati dagli organi di giustizia della Figc al momento delle decisioni.

 

 

COME LA DISCIPLINARE  Il Tnas ha fatto sua la decisione che in primo grado aveva preso la Disciplinare della Federcalcio e quindi ha ritenuto che l’omessa denuncia «provata» fosse solo quella relativa alla partita Lazio-Genoa. Era stata, invece, la Corte di giustizia federale, dopo un ulteriore approfondimento delle indagini svolte dagli stessi giudici, a decidere che anche in occasione di Lecce-Lazio Mauri si fosse reso colpevole di omessa denuncia e per questo, in continuazione, aveva aggiunto tre mesi alla prima squalifica.

 

 

IL RIENTRO  La squalifica di Mauri è partita il 3 agosto, giorno dopo la pubblicazione della sentenza, e quindi si conclude il 2 febbraio, il precedente di Portanova fa scuola, non potrà rientrare il 2 febbraio (con il Chievo a Verona), ma potrebbe essere regolarmente in campo il 9 per il derby con la Roma. Un ritorno proprio contro i giallorossi, quando la sua ultima partita in biancoceleste era stato proprio il derby, ma quello giocato come finale di Coppa Italia il 26 maggio. «Dai che è quasi FINITA!! Daje Lazio», è il commento di Mauri su twitter al momento della pubblicazione del dispositivo. «Ci sono stati casi che soltanto al Tnas hanno ottenuto l’attenuazione delle pene, qui siamo partiti dal massimo della contestazione, ma già in primo grado ci si era accorti che il doppio illecito non reggeva», argomenta a caldo dopo la sentenza l’avvocato di Mauri, Matteo Melandri.

 

REJA LO ASPETTA  Contento pure Edy Reja, che non vedeva l’ora di averlo a disposizione. In mattinata, parlando alla viglia della sfida contro il Bologna, l’allenatore aveva spiegato a chiare lettere che: «su quelle partite (Lazio-Genoa e Lecce-Lazio, ndr ) non si può discutere, sono state tutte regolari».

Fonte: Gasport

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom