Rassegna Stampa

Maxi Pereira già operato, a fine gara le scuse di De Rossi

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 25-08-2016 - Ore 07:40

|
Maxi Pereira già operato, a fine gara le scuse di De Rossi

LA GAZZETTA DELLO SPORT - PUGLIESE - Operato ieri sera per una lesione al tendine tibiale posteriore della gamba destra. È il responso finale dell’infortunio occorso a Maxi Pereira subito dopo l’intervento a martello di Daniele De Rossi nella sfida di ritorno del playoff di Champions. Pereira resterà fuori causa per almeno tre settimane, salvo ulteriori complicazioni. Anche se, a conti fatti, nel Porto hanno tirato un respiro di sollievo: dopo averlo visto crollare a terra in campo, lo staff medico portoghese aveva temuto qualcosa di più grave, una frattura.

L'INTERVENTO - Ieri il difensore uruguaiano ha lasciato Roma sulla carrozzina a rotelle, come testimonia la fotografia accanto scattata all’arrivo nell’aeroporto di Oporto. Nell’intervento che ha portato all’espulsione del giallorosso, Pereira ha riportato una profonda ferita lacerocontusa all’altezza della tibia e appunto questa lesione al tendine tibiale posteriore, sulla quale lo staff medico del Porto ha preferito intervenire subito. L’intervento si è svolto alla clinica Santa Maria di Oporto, con la supervisione dell’équipe medica guidata dal dottor Leandro Massada. Pereira era contrariato soprattutto per il fatto di doversi fermare proprio adesso, con una sfida importante alle porte come quella di domenica prossima in casa dei rivali storici dello Sporting Lisbona. L’argentino salterà anche la sfida casalinga con il Vitoria Guimarães dell’11 settembre, mentre ancora non è sicuro se potrà tornare in campo per quella in casa del Tondela, in programma il 18.

LE SCUSE - Daniele De Rossi, intanto, ieri ha preferito non lanciare scuse pubbliche all’uruguaiano, avendolo già fatto personalmente a fine partita, quando i due si sono incrociati al controllo antidoping. Il mediano gli ha spiegato che non voleva fargli male, che è stato un intervento frutto della foga agonistica, rinnovandogli di nuovo le sue scuse. Da capire, invece, se poi lui (ed Emerson Palmieri) saranno multati o meno dalla Roma per le espulsioni. A fine partita sembrava così, in virtù anche delle parole di Spalletti, che ha sottolineato come tra i giallorossi esista un regolamento molto ferreo nei confronti di chi si fa espellere. Il club sta però valutando la situazione, visto e considerato che è vero che si tratta di falli molto brutti, ma comunque di gioco. Nel frattempo De Rossi sta riflettendo sempre di più sul suo futuro: restare o no? Quanto successo martedì è una spintarella verso il no...

Fonte: La Gazzetta dello Sport - Pugliese

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom