Rassegna Stampa

Messi: "Perdere due finali con l'Argentina è stato doloroso. Ho ancora fame e voglio vincere altri titoli"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 17-03-2016 - Ore 19:30

|
Messi:

Leo Messi ha un nuovo sponsor, la compagnia telefonica Huawei, e per lanciare la collaborazione con la casa cinese l’argentino ha concesso una rara e affollatissima conferenza stampa.

"Credo che il segreto del nostro successo sia da attribuire a due aspetti: l’eccellente clima dello spogliatoio e la nostra fame, che non muore mai. Si parla tanto del tridente e della nostra buona relazione però il concetto è limitativo: è tutto lo spogliatoio ad avere relazioni eccellenti e questo genera una grande unità che aiuta a gestire tanto il quotidiano, gli allenamenti, quanto le partite. E poi c’è la mentalità: il volersi sempre superare continuando a vincere. Al Barça c’è gente che ha vinto tutto e vive come se non avesse vinto nulla. Questo ovviamente rafforza il gruppo e ispira chi arriva da fuori".

TRIDENTE-DIPENDENZA — Però è innegabile che questo Barça dipenda tanto dalla famosa MSN, Messi-Suarez-Neymar. "Io non la vedo così. Il Barça non dipende dai 3 attaccanti, abbiamo una rosa ampia e siamo molto più che 3 giocatori. Abbiamo dei compagni impressionanti, altro che dipendenza dal tridente. Noi tre cerchiamo di dare una mano offensivamente e difensivamente ma attorno a noi c’è una squadra fortissima".

TITOLI, NON RECORD — Il Barcellona battendo l’Arsenal ha allungato a 38 partite la striscia d’imbattibilità. Per quanto riguarda le squadre dei grandi campionati europei restano davanti il Nottingham Forest a 40 e la Juventus di Conte a 43: "Noi sinceramente non ci pensiamo. Non è una cosa di cui parliamo, né ci interessa. Contano solo i titoli, il resto ci fa piacere però i record non servono a niente se poi a fine stagione non si vince qualcosa".

RIPETERE IL TRIPLETE — “Noi andiamo avanti di partita in partita. Proviamo a vincere sempre, questo è chiaro, fa parte della nostra identità. E gli obiettivi sono quelli di sempre. La Liga? Mancano sempre meno partite e ci stiamo avvicinando, però il discorso non è chiuso e non scartiamo nessuno dalla lotta per il titolo, nemmeno il Real Madrid. Siamo vicini al successo, però ancora non abbiamo vinto nulla”.

RIVALE CHAMPIONS — Domani c’è il sorteggio dei quarti di finale: "Non ho preferenze, sono tutti i rivali duri, chi ci tocca è il benvenuto".

OBIETTIVO COPA AMERICA — "Diciamo che dopo due finali perse tra Mondiale e Copa America nel 2014 e nel 2015, con l’edizione del Centenario abbiamo subito una possibilità per riprovare a vincere qualcosa che è l’obiettivo di questo gruppo che si è formato prima del Mondiale di due anni fa. Le due sconfitte nelle finali dopo essere arrivati tanto vicini al successo ci hanno fatto male, sono state dolorose e per questo vogliamo vincere in America. Come sempre del resto: io voglio vincere tutto ciò che posso, tanto con il Barça come con l’Argentina". Leo Messi ha fame, il mondo è avvisato.

 

 

Fonte: GAZZETTA.IT

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom