Rassegna Stampa

Montella e il suo tabù “Mai battuto la Roma le voglio ancora bene…”

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 19-04-2014 - Ore 10:00

|
Montella e il suo tabù “Mai battuto la Roma le voglio ancora bene…”

Qualche dubbio, svariate certezze, affetti in ballo. Partendo dal fondo, Montella spiega perché, da allenatore, non ha ancora mai battuto la Roma: «Forse perché le voglio ancora bene… Ma spesso il risultato poteva essere diverso». Tra le incognite, il partner d’attacco dell’inamovibile Cuadrado. Matri e Matos battagliano, in attesa del rientro dei big. Rossi e Gomez, sono ancora fuori causa. «Senza infortuni e potendo giocare una volta a settimana, il divario con i giallorossi non sarebbe stato così ampio», prosegue l’Aeroplanino. Ventuno punti di distacco in classifica, in effetti, sono molti. Tanto miele per i giallorossi: «Hanno fatto un campionato straordinario e Garcia ha dato equilibrio e convinzione. Però hanno trovato una Juve imbattibile».

 

Stasera servirà la miglior Fiorentina. Una prova generale in vista della partita dell’anno. La finale di Coppa Italia col Napoli. «Roma e Napoli si somigliano» ammette il tecnico. Prima di salutare con una battuta il grande ex. «Ljajic non ha avuto continuità, noi siamo pronti a riprenderlo in prestito…se la Roma gli paga lo stipendio».

Fonte: Gasport (G. Sardelli)

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

Manila 19/04/2014 - Ore 14:14

ti voglio bene

chiudi popup Damicom