Rassegna Stampa

Morto il portiere del Cerveteri

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 08-10-2015 - Ore 07:25

|
Morto il portiere del Cerveteri

CORRIERE DELLA SERA - Per due giorni ha lottato contro la morte. Ma ieri mattina si è arreso. Daniele Bruni, 28 anni (nel riquadro accanto), portiere del Cerveteri, che milita nel campionato Promozione di calcio, è morto alle 8 nel reparto di terapia intensiva del Policlinico Gemelli dove era stato ricoverato lunedì pomeriggio dopo essere stato investito davanti allo stadio Galli della cittadina sulla via Aurelia da un camion carico di legna guidato da un romeno di 55 anni. L’autista è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza alcolica: aveva un tasso alcolemico più alto dei limiti di legge. Ma adesso, dopo essere stato indagato anche per lesioni gravissime, quest’ultimo reato sarà aggravato in omicidio colposo. Dalla ricostruzione della polizia stradale di Albano, che sta indagando sulla dinamica dell’incidente, Bruni aveva appena parcheggiato la sua auto davanti all’impianto sportivo per partecipare a una seduta di allenamento con il resto della squadra, quando è stato travolto dal camion. Le sue condizioni erano apparse subito molto gravi., tanto che si erano resi necessari subito due delicati interventi chirurgici. I genitori del portiere hanno dato il consenso per l’espianto degli organi. «Siamo sicuri che Daniele avrebbe voluto così», hanno spiegato ai medici. In lutto la Lega nazionale dilettanti, ma anche quella di serie A. E non si esclude che, fermo il massimo campionato, la Nazionale under 21 e la Nazionale maggiore giochino venerdì e sabato con il lutto al braccio. 

Fonte: CORRIERE DELLA SERA

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom