Rassegna Stampa

Nainggolan alla Roma «Resto qui, ho deciso»

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 07-07-2016 - Ore 08:08

|
Nainggolan alla Roma «Resto qui, ho deciso»

GAZZETTA DELLO SPORT – PUGLIESE - Le grandi manovre sono iniziate ieri, anche se è ancora presto per capire davvero dove si andrà a finire. Di certo c’è che esiste la voglia per andare avanti insieme, per provare a costruire un progetto nuovo. E, magari, anche a vincere qualcosina, che poi non guasta mai. Del resto, dopo la cessione di Miralem Pjanic alla Juventus, la Roma ha la necessità di mettere al centro del proprio mondo un uomo simbolo (Totti e De Rossi a parte, ovviamente, quelli per l’universo giallorosso sono tutta altra cosa) e quell’uomo può essere proprio Radja Nainggolan.

L’INCONTRO Ecco perché ieri mattina il ninja si è affacciato a Trigoria, accompagnato dal suo agente. C’era la necessità di parlarsi, vedersi, capirsi anche, dopo i tanti messaggi a distanza lanciati da Radja durante l’Europeo. E l’ombra del Chelsea, almeno per ora, sembra essersi allontanata. «Ho in contrato Sabatini, è andato tutto ok. Resto alla Roma», ha detto Nainggolan appena uscito da Trigoria. Se poi sarà davvero così, lo sapremo solo il primo settembre, alla chiusura del calciomercato. E, soprattutto, dopo il playoff di Champions League.

LA SITUAZIONE Nainggolan ieri ha passato gran parte della mattinata a Trigoria. Ha preso il suo programma di lavoro personalizzato da svolgere durante le ferie in modo di presentarsi nel miglior modo possibile al suo ritorno in gruppo, che avverrà nel corso della tournée americana (da capire ancora se dall’inizio o in corsa). Poi ha parlato e scherzato a lungo con il d.s. Sabatini, spaziando dall’Europeo fino al futuro della Roma. Sul piatto della bilancia c’è il famoso adeguamento/rinnovo che la Roma è disponibile ad offrirgli, in virtù anche dell’offensiva degli ultimi mesi del Chelsea (pronto ad offrire al giocatore un ingaggio di circa 6 milioni, bonus inclusi). Nainggolan però vuole restare a Roma, perché qui sta bene e qui svolge anche la vita che preferisce, senza troppo lacci o vincoli. Ovvio, però, che gli piacerebbe anche che la Roma premiasse questo suo desiderio. Alla fine succederà, con un nuovo contratto che avrà come base 4 milioni di euro, a cui aggiungere eventuali bonus (quest’anno Radja i 4 milioni li ha superati, anche se di poco, ma con i bonus inclusi e partendo da una base fissa di 3,6).

LO SCENARIO Poi, è ovvio, che tutta la differenza del mondo la farà il playoff di Champions. Se la Roma si qualificherà per i gironi allora sarà definitivamente scampato ogni ragionevole pericolo, in caso contrario in quell’ultima settimana di agosto può davvero succedere di tutto, anche che parta un pezzo pregiato come Nainggolan. Perché senza Champions la Roma perderà circa 45 milioni di euro (se non di più) e quell’ammanco potrebbe complicare maledettamente i conti in vista del futuro. Ovviamente, questo è lo scenario peggiore, al quale a Trigoria nessuno vuole neanche pensare. Quello migliore, invece, è la conferma di Radja, il suo inserimento al centro del progetto tattico di Spalletti come uomo chiave (anche a livello di personalità) per la Roma che sarà e quell’adeguamento/rinnovo di contratto che dovrebbe mettere a riparo i giallorossi da qualsiasi brutta sorpresa. Del resto, anche Pallotta l’ha ribadito a più riprese: «Nainggolan non si muove, resta alla Roma». E fino a prova contraria, è una promessa a cui bisogna credere.

Fonte: Gazzetta dello Sport - A.Pugliese

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom