Rassegna Stampa

Nainggolan e Conti, due amici contro il passato

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 06-04-2014 - Ore 08:12

|
Nainggolan e Conti, due amici contro il passato

Percorsi inversi con quattro anni in comune. Nainggolan e Conti sono stati amici e compagni di squadra, oggi si troveranno faccia a faccia: Radja gioca nella squadra in cui Daniele è cresciuto e che sperava potesse essere un giorno nel suo futuro, invece continua ad essere l’avversario più temuto. Il capitano rossoblu ha segnato ben cinque gol alla Roma, anche il belga ai tempi del Cagliari aveva trovato la rete contro i giallorossi. Aveva sbloccato la gara del 4-2 all’Olimpico che portò all’esonero di Zeman.

In Sardegna, Nainggolan e Conti non si pestavano i piedi e anzi sono diventati amici, anche se il Ninja si è legato molto di più a Pinilla e ancora stravede per lui. Daniele era più che altro il suo maestro e da lui ha imparato a giocare anche davanti alla difesa. Radja non è un regista, è nato mediano ed è il ruolo che preferisce, ma quando il suo vecchio capitano non c’era si prendeva sulle spalle la squadra e impostava lui la manovra.

Sarà una sfida da amarcord in mediana, non c’è dubbio. Per Nainggolan sarà la prima davanti al suo vecchio pubblico, poco meno di cinquemila persone, che potrebbero dividersi tra applausi e fischi. Potrebbero non bastare le 131 partite con la maglia rossoblu e i parastinchi con i quattro Mori«nascosti» sotto i calzettoni giallorossi in ricordo della città in cui è diventato marito e padre per evitare cori stonati, perché nella sede del Centro Coordinamento Cagliari Club la parte più calda della tifoseria sembra voler mostrare il proprio malcontento sul suo addio. Aveva giurato amore eterno, ma ha scelto di partire il gennaio scorso e questo non va giù a tutti, anche se la maggior parte sembra volerlo onorare. «Dispiace essere partito quando la squadra non era messa bene – ha detto – spero di aver lasciato qui un bel ricordo. Giocherò con la Roma, ma da lunedì riprendo a tifare per la salvezza dei rossoblù. Noi alla rimonta ci crediamo ancora. Il calendario per la Juve è più agevole, ma ci proviamo».

Garcia ha preferito parlarci per tranquillizzarlo. Chissà se il Ninja ha chiesto consiglio anche a Conti, che ormai ci ha fatto l’abitudine a vestire i panni dell’ex.

Fonte: Il Tempo

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom