Rassegna Stampa

Nainggolan e De Rossi non recuperano Caviglia ko, preoccupa anche Pjanic

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 09-03-2016 - Ore 08:00

|
Nainggolan e De Rossi non recuperano Caviglia ko, preoccupa anche Pjanic

CORRIERE DELLA SERA - PIACENTINI - Senza Radja Nainggolan, Daniele De Rossi e con Pjanic che dopo l’ammonizione rimediata contro la Fiorentina è entrato in diffida. Nella Roma che domenica pomeriggio (ore 15) cercherà di ottenere ad Udine l’ottava vittoria consecutiva in campionato, c’è un problema in mezzo al campo. Luciano Spalletti, infatti, quasi sicuramente dovrà rinunciare al centrocampista belga, che continua a soffrire per un risentimento muscolare all’inguine sinistro. 
Il Ninja era partito comunque per Madrid, con la speranza di poter scendere in campo contro il Real Madrid. Ma lunedì sera, dopo pochi minuti dell’allenamento di rifinitura al «Bernabeu», si è chiamato fuori. Meglio non rischiare di peggiorare la situazione, anche perché la Roma deve pensare soprattutto al campionato e, dopo Udine, nelle prossime settimane sarà impegnata in due incontri decisivi contro l’Inter e la Lazio. 
Per questo Nainggolan con ogni probabilità salterà anche la gara con i bianconeri di Colantuono, tecnico che contro la Roma si gioca la panchina. Stessa sorte per De Rossi, il cui rientro dall’infortunio al soleo del polpaccio sinistro è previsto per la gara coi nerazzurri del 19. Oltre a questa doppia assenza, Spalletti teme di non poter utilizzare nemmeno Miralem Pjanic, peraltro pure entrato in diffida dopo il cartellino giallo rimediato venerdì scorso contro la Fiorentina. Ieri sera infatti, durante l’intervallo, il bosniaco è stato costretto a uscire per una botta alla caviglia. Le sue condizioni saranno valutate nelle prossime ore. Sicuri, al momento, Keita e Vainqueur mentre una risorsa in più, magari a partita in corso, può essere rappresentata dalla presenza di Kevin Strootman, che non fa parte della lista Champions ed è rimasto a Trigoria per continuare a lavorare. 
Chi non ci sarà sicuramente è Antonio Ruediger, fermo per la lesione di primo grado al bicipite femorale della coscia destra: al suo posto toccherà ancora una volta ad Ervin Zukanovic. 

Fonte: CORRIERE DELLA SERA - PIACENTINI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom