Rassegna Stampa

Nainggolan, guai in famiglia

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 15-04-2014 - Ore 07:46

|
Nainggolan, guai in famiglia

Un litigio acceso tra moglie e marito non è mai banale se accade in strada in pieno giorno e, soprattutto, se i protagonisti sono il calciatore Nainggolan e la moglie sarda Claudia. I due si trovavano domenica pomeriggio a Cagliari, in via Campidano, e stavano discutendo vivacemente, probabilmente per gelosia dopo che la donna avrebbe letto degli sms su un telefono del marito. Una passante ha chiamato il 112, segnalando la lite furibonda tra la coppia.

Secondo la ricostruzione dei Carabinieri, Claudia sarebbe stata picchiata dal centrocampista della Roma e costretta a chiudersi in macchina per proteggersi. E proprio lì sarebbe stata trovata, in lacrime. Chi passeggiava nei dintorni giura di non aver visto la presunta aggressione, ma di aver solo sentito le urla della ragazza da cui Radja ha avuto una bambina. «Quando i militari sono arrivati, la giovane era chiusa in auto e piangeva – racconta il capitano Floris – il calciatore era nei paraggi, nervoso, ma l’episodio era già avvenuto. La ragazza ci ha riferito di essere stata picchiata dal marito e per questo è stata accompagnata subito al pronto soccorso». Ma sarebbe stato lo stesso calciatore a portare la donna all’ospedale San Giovanni di Dio, dopo che la coppia ha rassicurato gli agenti. All’aggressione avrebbe assistito anche la figlia, ma non c’era quando la pattuglia è giunta sul posto.

Nel referto di Claudia Lai, come riportato dal comandante Floris, i medici le hanno prescritto 20 giorni di prognosi per via di alcune contusioni presenti su torace, gambe e volto: lesioni «lievissime» per la legge, ma secondo alcune ricostruzioni alcune delle ferite sarebbero state causate da morsi del giocatore.

La donna ha deciso di non sporgere denuncia, ma in casi del genere scatta in automatico. I Carabinieri hanno trasmesso la segnalazione alla Procura e continuano ad indagare, per verificare che si sia trattato di un episodio isolato e non di una cattiva abitudine: il potenziale capo d’accusa è maltrattamenti in famiglia. Nainggolan si è difeso su Twitter: «Solo un litigio! Ma scherziamo…? Voglio dire una cosa a tutti: dovete farvi i c… vostri! Problemi in famiglia esistono, ma mani addosso no».

La versione di lei combacia: «Chi è che non litiga con il proprio marito? Si è trattato di un diverbio». La Roma non ha voluto intromettersi perché si tratta di vita privata, ma i dirigenti hanno parlato con il giocatore per sapere la sua verità e oggi Garcia farà lo stesso.

Fonte: IL TEMPO - MENGHI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom