Rassegna Stampa

Nainggolan: «Resto alla Roma» Ma Ljajic è ancora un enigma

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 07-07-2016 - Ore 08:33

|
Nainggolan: «Resto alla Roma» Ma Ljajic è ancora un enigma

CORRIERE DELLA SERA – PIACENTINI - L’accelerata auspicata da Luciano Spalletti c’è stata. Dopo l’arrivo di Gerson, due giorni fa, ieri è stato il giorno di Mario Rui («Sono molto contento, non pensavo che un giorno avrei giocato con la Roma», ha dichiarato all’arrivo a Ciampino) che ha scelto la maglia numero 22, e Alisson.

Due calciatori che la Roma aveva preso da tempo: ora c’è anche l’ufficialità. La notizia più bella per il tecnico romanista è arrivata però da Radja Nainggolan che, di ritorno dagli Europei e prima delle vacanze, ieri mattina si è presentato a Trigoria dove ha incontrato il d.s. Walter Sabatini per fare un punto della situazione. E’ stata una chiacchierata cordiale, fanno sapere dalla società, in cui non si è entrati nei dettagli economici dell’adeguamento contrattuale che il belga ha chiesto come «premio» per aver rifiutato la corte del Chelsea e di Antonio Conte. Ma ci si è dati appuntamento alla fine del mercato, visto che l’attuale contratto del Ninja scadrà nel 2020 e c’è tutto il tempo per mettersi seduti al tavolino a trattare.

La rassicurazione a Spalletti e a tutti i tifosi, però, Nainggolan l’ha data uscendo dal Fulvio Bernardini. «Resto alla Roma — ha detto — con Sabatini è tutto a posto». Una conferma essenziale, soprattutto perché le voci di mercato intorno al suo nome non si sono mai placate. Si colora di giallo, invece, la cessione di Adem Ljajic. Promesso dalla Roma al Torino, con cui c’è un accordo ormai da diversi giorni, il fantasista serbo ha scelto il Celta Vigo (che ha ceduto Nolito, gioca l’Europa League e gli garantirebbe uno stipendio importante) e ieri è volato in Spagna. Secondo Marca.com avrebbe anche già sostenuto le visite mediche, circostanza questa che però dalla Roma è stata smentita con decisione. Per la società giallorossa, in sostanza, è ancora valido l’accordo col Torino, che prevede pure la cessione in prestito (oneroso) di Iago Falque (entrambi non si presenteranno oggi al raduno). Ma, ovviamente, se Ljajic dovesse comunicare sia alla Roma sia alla società granata di aver scelto il Celta Vigo, a Trigoria ne prenderebbero atto e accetterebbero l’offerta spagnola di 8 milioni di euro più bonus.

Soldi che, come sostiene Sport.es , la società giallorossa girerebbe al Barcellona per arrivare al centrale belga Thomas Vermaelen, il cui arrivo sarebbe accompagnato da uno tra Juan Jesus e Caceres. Ancora in stand-by, invece, la trattativa con Zabaleta, che aspetta di essere liberato dal Manchester City. Ieri Walter Sabatini, che nel pomeriggio è volato a Milano, ha anche rinnovato l’accordo con il Santos per la permanenza nella Capitale di Emerson Palmieri, ancora in prestito ma stavolta con obbligo di riscatto fissato intorno ai 2 milioni. Leandro Castan ha invece sostenuto le visite mediche con la Sampdoria: andrà via per un anno in prestito secco.

Fonte: Corriere della Sera - G.Piacentini

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom