Rassegna Stampa

Nainggolan: «Ora guardiamoci dall’Inter»

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 18-04-2016 - Ore 07:46

|
Nainggolan: «Ora guardiamoci dall’Inter»

IL TEMPO - MENGHI - Soddisfatti di non aver perso», suona male ma Nainggolan dice il vero. Perché sul 3-2 per l’Atalanta si era messa talmente male che alla fine il punto guadagnato fa tirare un piccolo sospiro di sollievo ai giallorossi: «Abbiamo sbagliato tanto come squadra, è un bene non aver perso. C’è mancata la cattiveria davanti alla porta, alla fine il pareggio ci sta stretto e bene allo stesso tempo. Abbiamo cercato di fare la partita, sul 2-0 ci siamo rilassati troppo: è stato un errore. Peccato perché poteva andare diversamente». Sa tanto di occasione persa: «Quando possiamo approfittare non lo facciamo, questa -constata il belga – è la mancanza dell’annata in generale. Adesso dobbiamo guardarci anche un po’ le spalle, inizia ad essere più difficile perché l’Inter ha accorciato le distanze».

 

Totti ha fatto sì che il divario dai nerazzurri fosse di 4 punti anziché 3 e Nainggolan lo applaude: «Si vede che i piedi ci sono e ha ancora voglia. Può darci una mano, ha fatto un gol importante e cerchiamo di aggrapparci a questa cosa. Vuole dimostrare e noi insieme a lui». Il primo gol dell’Atalanta è arrivato mentre Digne avvertiva la panchina che la botta sotto il ginocchio rimediata qualche minuto prima gli dava troppo dolore per continuare: «Avevo male, spingere era difficile. Vedremo cos’ho, penso sia solo un brutto colpo». Non dovrebbero essere necessari gli esami strumentali, le sue condizioni saranno valutate oggi alla ripresa degli allenamenti (ore 11): è in dubbio per il Torino. Il francese indica la strada per ripartire: «Dovevamo vincere la gara, abbiamo preso 2 gol stupidi, ma siamo riusciti a pareggiare perché abbiamo una grande forza mentale».

Fonte: IL TEMPO - MENGHI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom