Rassegna Stampa

Napoli, missione normalità

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 31-10-2014 - Ore 07:30

|
Napoli, missione normalità

Il titolo al big match del San Paolo è di Rafa Benitez: «Speriamo di parlare di calcio prima, durante e dopo la partita». L’intenzione del Napoli è chiara: concentrarsi soltanto sulla sfida. Il silenzio stampa dei giocatori è un segnale preciso: nessun commento prima dell’appuntamento con la squadra di Garcia per evitare strumentalizzazioni considerando un clima difficile tra le tifoserie dopo gli incidenti del 3 maggio scorso in cui ha perso la vita Ciro Esposito. I sostenitori della Roma non ci saranno su disposizione del Casms e questo sicuramente facilita la gestione dell’ordine pubblico. Il protocollo sarà quello dei match di cartello. Nessun piano speciale – così filtra dalla Questura – ma la massima attenzione in vista della gara. Ci saranno controlli accurati anche presso le stazioni o sull’autostrada A1 per evitare che qualcuno, sprovvisto di tagliando, possa mettersi comunque in viaggio.

BAMBINI ALLO STADIO
Lo stadio sarà tutto colorato d’azzurro e non mancheranno i bambini delle scuole che il Napoli invita solitamente. L’operazione è semplice: provare a normalizzare un evento che sta catalizzando l’attenzione per motivi che con la rivalità sportiva c’entrano poco. «Mi aspetto un comportamento importante da parte del nostro pubblico anche per rispettare la memoria di Ciro», ha spiegato il ds Riccardo Bigon. Prevista una buona affluenza di pubblico. La prevendita viaggia a buon ritmo, ma difficilmente ci sarà il sold out: circa in 45mila sugli spalti. I cancelli apriranno alle 12 proprio per consentire agli appassionati di poter entrare con tutta calma e sottoporsi ai controlli. Le forze dell’ordine saranno coadiuvate da circa 700 steward, messi a disposizione dal club di De Laurentiis, annunciato in tribuna d’onore. Tanti, ovviamente, gli appelli per stemperare i toni e le tensioni. L’avvocato Angelo Pisani, presidente della Municipalità di Scampia, nonché legale della famiglia di Ciro Esposito, ha inoltrato un messaggio a Francesco Totti: «Voglio invitarlo ufficialmente a Scampia per salutare la signora Antonella Leardi e portare un fiore sulla tomba di Ciro». L’arcivescovo di Napoli, Crescenzio Sepe, si è rivolto direttamente ai sostenitori azzurri: «Dimostrino la loro dignità e la solita compostezza».

GIALLOROSSI BLINDATI
La Roma arriverà molto probabilmente già stasera in città. Top secret la sistemazione in hotel: i giallorossi hanno scartato l’ipotesi del lungomare e avrebbero scelto un albergo non lontano dall’impianto di Fuorigrotta.

Fonte: IL MESSAGGERO - TINA

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom