Rassegna Stampa

Nel piano di Garcia una punta centrale

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 29-06-2014 - Ore 08:59

|
Nel piano di Garcia una punta centrale

 Il clima a Trigoria è sereno, probabilmente perché nell’ombra le strategie sul mercato stanno seguendo il loro corso senza intralci o fastidiosi disturbi mediatici. La coppia Sabatini-Garcia continua a lavorare nell’ombra per portare nella capitale i due acquisti necessari per il rafforzamento della rosa.

Non è più un mistero che gli sforzi siano concentrati nella ricerca di un terzino sinistro e di un attaccante esterno con caratteristiche ben definite. L’ultima casella a disposizione per il tesseramento di giocatori extracomunitari (la prima destinata al centrale difensivo Basa) verrà utilizzata per il nome da inserire nel reparto offensivo giallorosso, stringendo di conseguenza il campo delle probabilità. Ma nelle vie infinite di Sabatini, l’identikit del «mister X» non ha confini. Accantonate al momento le piste che portano a Iturbe, Cerci, Cuadrado e Aubameyang, il ds è concentrato proprio in questi giorni nel portare avanti in segreto tutti i canali che possano portarlo a dama. La volontà romanista (in primis quella di Garcia) sarebbe quella di poter presentare il giocatore ad inizio agosto.

La lista dei papabili comprende molti angoli del globo: in Russia e Ucraina per esempio il ds monitora i brasiliani Douglas Costa, Bernard e Taison così come il nigeriano Musa nel Cska. Se ci spostiamo in Europa l’occhio romanista si è spesso fermato in Francia per osservare Ben Yedder del Tolosa il camerunense Aboubakar, che quest’anno tanto bene ha fatto con la maglia del Lorient. Il ventiduenne però ha caratteristiche più offensive, coprendo spesso il ruolo da prima punta.
Una posizione che al momento non è una priorità della Roma, nonostante non sia ancora esclusa la possibilità che possa arrivare (magari a ridosso della chiusura del mercato) un’alternativa da affiancare a Destro e Totti. Per completare il cerchio, Garcia vorrebbe iniziare il nuovo campionato con due volti nuovi in attacco e un esterno difensivo che possa garantire qualità ed esperienza.

Indizi che continuano a condurre all’esterno brasiliano del Barcellona Adriano, negli ultimi tempi rimasto in contatto con i suoi connazionali che giocano nella Roma. Un’altra telefonata però ha reso più complicata la trattativa intrapresa. Il neo tecnico blaugrana Luis Enrique ha comunicato alla dirigenza giallorossa di non voler rinunciare al calciatore, chiedendo inoltre di non aumentare la pressione sul club spagnolo. I prossimi giorni intanto serviranno per limare gli ultimi dettagli con il Fenerbahce legati al trasferimento di Ucan, che probabilmente dovrà aspettare un anno prima di entrare nel gruppo di Garcia. A breve verranno ripresi anche i discorsi per l’adeguamento contrattuale di Gervinho. Sabatini, come al solito, non ha fretta.

Fonte: Il Tempo

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom