Rassegna Stampa

Nella Roma del domani chi avrà l’età giusta?

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 05-06-2015 - Ore 08:11

|
Nella Roma del domani chi avrà l’età giusta?

GAZZETTA DELLO SPORT - ZUCCHELLI - Ci sono quelli che, come diceva Capello, «hanno l’età giusta», cioè quella compresa tra i 25 e i 30 anni. Non a caso, sono i calciatori su cui il mercato si fa – e si farà – incandescente: Pjanic, Nainggolan, Strootman, Gervinho e Ljajic. E poi ci sono gli under e gliover, cioè quei calciatori che, per un motivo o per l’altro, non possono – più o ancora – costituire l’ossatura fissa della squadra. Strano a dirsi, soprattutto per quanto riguarda Francesco Totti: è il più grande, visto che a settembre compirà 39 anni, ma è l’unico che quest’anno è andato in doppia cifra ed è il solo vero uomo immagine all’estero della società. Il suo contratto scade tra 12 mesi, per ora non si è parlato di rinnovo, ma certo Pallotta ci penserà, se Francesco starà bene fisicamente, non una ma cento volte prima di privarsene.

COLE NO, DE ROSSI SÌ, MAICON FORSE - Diverso è il discorso per quanto riguarda gli altri over 30 della squadra. Detto che Torosidis e Holebas (30 anni) dovrebbero restare come alternative e che De Sanctis (38) giocherà ancora per un’altra stagione, Cole (35) è a Londra in vacanza, ma andrà via dopo non aver lasciato tracce, se non sui bilanci della società, visto il suo stipendio da oltre 2 milioni netti, mentre le situazioni di Maicon e Balzaretti (34 anni) sono in divenire. E non è escluso che a Londra Sabatini e Pallotta ne abbiamo parlato: il brasiliano ha un contratto fino al 2016 ma ha giocato la metà delle partite dello scorso anno in campionato e i suoi problemi fisici sono ormai conclamati. Difficile che resti (buonuscita permettendo), mentre, paradossalmente, sembra più facile un rinnovo, a cifre molto basse, per Federico Balzaretti, colonna dello spogliatoio e in campo col Palermo dopo un anno e mezzo di assenza. Resterà De Rossi, ma lo stipendio pesa come un macigno.

TUTTI VIA? - Non hanno di questi problemi Paredes (21 anni), Uçan (21), Sanabria (19) e Verde(19), che in questo momento sono lontani anni luce da Trigoria. Non solo fisicamente, ma anche col pensiero, visto che, considerando lo scarso utilizzo che ne ha fatto Garcia quest’anno, vorrebbero andare a giocare per fare esperienza. Di questi, soprattutto Sanabria, che per venire a Roma ha lasciato non senza polemiche il Barcellona, ha preso malissimo le sole 2 partite in prima squadra. Ha giocato con la Primavera (13 presenze e 7 reti complessive) ma non gli basta. E procuratore e famiglia lo hanno già fatto più volte presente. Un altro under è Iturbe: ieri ha festeggiato i 22 anni a Ibiza con Dybala in discoteca, la Roma spera che dopo un anno di apprendistato cresca definitivamente. E non solo di età.

Fonte: GAZZETTA DELLO SPORT - ZUCCHELLI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom