Rassegna Stampa

«Non partiamo affatto battuti»

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 10-09-2015 - Ore 06:58

|
«Non partiamo affatto battuti»

GAZZETTA DELLO SPORT – DI RIENZO - Frosinone-Roma di sabato al Matusa vivrà anche sul duello a distanza tra due giganti in campo: il bomber dei padroni di casa Daniel Ciofani (190 cm per 82 kg) e l’ariete dei giallorossi Edin Dzeko (193 cm per 85 kg). Due giocatori che di gol ne hanno fatti sempre a grappoli. 
duello «Va bene il duello a distanza con Dzeko, però mi intriga soprattutto quello con la Roma – ammette alla vigilia l’attaccante del Frosinone – . Peraltro in questi giorni ci hanno accostato come caratteristiche. Può darsi, solo che Dzeko ha giocato sempre ad alti livelli, mentre il sottoscritto ci si affaccia da quest’anno. Sinceramente il paragone mi sembra un po’ forzato». Sulla carta, la squadra di Garcia appare ovviamente in netto vantaggio, ma Ciofani a tal proposito sottolinea: «Quella giallorossa è una formazione imbottita di campioni, però giocando in casa potremo contare sulla spinta dei nostri tifosi. Per gli altri non è facile giocare al Matusa perché è uno stadio che crea un’atmosfera particolare, con la gente molto vicina al rettangolo verde». 
armi Non basterà l’atmosfera, comunque, per fronteggiare la corazzata di Garcia. «È così – concorda la punta centrale del Frosinone che sabato farà il suo esordio in Serie A dal primo minuto – . Per cercare di salvare quantomeno la pelle, contro la Roma dovremo usare le nostre solite armi, cioè spirito di sacrificio, corsa e il pronto aiuto al compagno. Ma soprattutto non dovremo deprimerci se durante la partita ci saranno momenti di difficoltà sotto l’incalzare degli avversari. L’atteggiamento mentale sarà fondamentale per cominciare a fare punti».

Fonte: GAZZETTA DELLO SPORT – DI RIENZO

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom