Rassegna Stampa

Nura, il nuovo che avanza nella Roma che verrà

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 23-05-2016 - Ore 07:56

|
Nura, il nuovo che avanza nella Roma che verrà

LA GAZZETTA DELLO SPORT - ZUCCHELLI - Piaceva al Barcellona e all’Atletico Madrid, ma laRoma, in primavera, ha risposto gentilmente di no. Perché se è vero che tanti giovani saluteranno Trigoria nella prossima stagione, è vero anche che alle spalle di Florenzi, almeno in ritiro, Luciano Spalletti vuole valutare il terzino destro Nura, ora a disposizione di Alberto De Rossi ma aggregato presto alla prima squadra. Avrebbe potuto esordire già nel corso della stagione appena conclusa, soprattutto con Rudi Garcia, poi un problema cardiaco lo ha frenato e quando è rientrato la Roma aveva altre esigenze, per cui la Primavera è diventata di nuovo casa sua e per i grandi se ne riparlerà a partire da quest’estate. Probabilmente saluterà il gemello nigeriano Sadiq, che Sabatinivorrebbe piazzare all’estero per rastrellare quelle risorse necessarie alla manovra a coda di gatto maculato, ma magari sull’altra fascia, quella mancina, troverà un altro ragazzo come lui che dovrà invece farsi strada.

L’ALTRA FASCIA - È infatti in dirittura d’arrivo il trasferimento di Seck, laterale che tanto piaceva a Simone Inzaghi, in arrivo dalla Lazio a parametro zero. Il contratto dovrebbe essere triennale per questo ventenne che Spalletti monitorerà a partire dal primo luglio, quando il ragazzo saluterà ufficialmente la Lazio, che nel 2013 lo aveva prelevato dalle giovanili del Barcellona, ripetendo le operazioni Keita e Tounkara. Sembrava destinato a una brillante carriera (anche a Pioli piaceva molto), poi, per un importante motivo familiare, qualche mese fa ha chiesto e ottenuto un permesso per tornare in Spagna: la Lazio lo ha lasciato partire e il contratto in scadenza il 30 giugno non è stato rinnovato, non è chiaro se per volontà del club o del ragazzo e del suo entourage. Poco importa, alla Roma, convinta che le sue qualità possano piacere all’allenatore, che aspetta ancora di capire se Sabatini riuscirà o meno a confermare Digne, che adesso si sta rilassando a Parigi con la moglie e poi parteciperà all’Europeo con la Francia. Ma questa è un’altra storia, così come è un’altra storia quella di Emerson Palmieri: 22 anni, è in prestito, ha segnato l’ultimo gol della stagione a Milano, a breve la società incontrerà il suo agente per vedere se ci sono o meno i margini per l’acquisto a titolo definitivo.

Fonte: La Gazzetta dello Sport - Zucchelli

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom