Rassegna Stampa

Oggi atterra Tacopina, è il gran giorno

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 13-10-2014 - Ore 08:44

|
Oggi atterra Tacopina, è il gran giorno

Oggi è il gran giorno del Bologna agli americani: o almeno dovrebbe. Nessun dubbio circa il fatto che Joe Tacopina alle 11 sbarchi al Marconi con un volo in arrivo da Roma e i 7 milioni necessari per la prima fase della ricapitalizzazione e la prima tranche di ‘buonuscita’ ai soci. Qualche residuo dubbio persiste invece sul fatto che già due ore dopo, davanti al notaio, Guaraldi e Tacopina appongano le firme in calce al fatidico contratto. 
Nulla, va detto, è accaduto nelle ultime ore che giustifichi il crescere del partito dei pessimisti: semmai è la storia delle ultime settimane a insegnare che i colpi di scena, oltre che quelli di mano, a Casteldebole sono sempre all’ordine del giorno. Ieri a New York Tacopina sprizzava ottimismo da tutti i pori ed è perfino riuscito ad ammazzare l’attesa esultando ai gol di Oikonomou e Zuculini in quel di Latina.

«Great Zuculini!», ha confidato agli amici, colpito dalla grinta del mediano argentino protagonista della vittoria rossoblù sul campo dei laziali. Oggi però si gioca un’altra partita e l’esito, ancorché largamente annunciato, forse non è così scontato. Di certo la giocherà da protagonista Guaraldi, che ieri, in modo un po’ sibillino, mentre infuriavano contro di lui i cori dei duecento tifosi rossoblù presenti al Francioni e i giornaliasti gli chiedevano se quella sarebbe stata la sua ultima uscita da presidente, ha fatto cadere la domanda nel vuoto senza fornire una risposta. 
L’uomo è duro ad arrendersi, almeno quanto Zuculini. Ed è abituato ai rilanci in extremis: vedi alla voce Massimo Zanetti, il socio illustre prima invocato come salvatore e poi scaricato davanti all’uscio. Rilanciare adesso, con una piazza contro e la maggioranza dei soci che ha aperto la strada agli americani, sarebbe assai più complicato. Ma ieri più di un socio confidava di non sentirsi tranquillo fino a quando non arriveranno le firme e i soldi: se simultaneamente o con uno slittamento di un paio di giorni(Tacopina ha sempre sostenuto che verserà i 7 milioni mercoledì), anche questo, così come la responsabilità sulla firma del bilancio, è ancora oggetto del contendere.

«Domani alle 13 potrebbero già esserci le firme dal notaio», azzardavano ieri dall’entourage di Tacopina. 

La road map prevede, per mercoledì, l’assemblea dei soci rossoblù che sarà chiamata a ratificare l’accordo e a ‘benedire’ i 7 milioni di Tacopina. Joey Saputo, il magnate canadese che è il piatto forte del menù tacopiniano, è atteso a Casteldebole per giovedì. Sabato notte intanto Marco Di Vaio, un altro in procinto di (ri)sbarcare a Casteldebole, con la maglia degli Impacts ha rifilato una doppietta al New England Revolution. 

 

Fonte: ilrestodelcarlino.it - di Massimo Vitali

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom