Rassegna Stampa

Olimpico o piazza Affari? Lazio-Roma è già mercato

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 01-04-2016 - Ore 08:45

|
Olimpico o piazza Affari? Lazio-Roma è già mercato

LA GAZZETTA DELLO SPORT - STOPPINI -  Perfetti conosciuti. Perché non servirà un derby a convincere gli osservatori di mezzo mondo che questi uomini qui farebbero bene ovunque. Anche tirati fuori da quella corrida che è un Lazio-Roma. Anche portati via dall’Italia e da due società che non si sa fino a che punto avranno la forza (o la voglia) di trattenerli. Con sei facce così, una in fila dopo l’altra, faresti una squadra top. Con sei facce così stai sicuro che il conto in banca è garantito. Anderson, Biglia e Candrevasono l’Abc della Lazio, Manolas, Pjanic e Nainggolan sono i circolari della Roma. Se il derby è un supermarket, allora ecco i buoni della spesa.

FUTURO IN BILICO – Per ciascuno dei tre laziali potrebbe essere l’ultimo derby. Perché su ognuno di loro si sono scatenati gli appetiti di grandi club e perché – dopo una stagione deludente come questa – la Lazio farà fatica a trattenerli. Certo, per i pretendenti ci sarà da passare attraverso le forche caudine delle richieste di Lotito. Ma, visto il portafoglio a disposizione delle società interessate, neppure questo dovrebbe essere un problema. Biglia, per esempio, è da tempo nel mirino di Manchester Unitede Real Madrid (il suo agente è in arrivo a Roma, tra l’altro). Così per il play argentino quella di domenica potrebbe essere l’ultima occasione di vincere un derby (impresa che non gli è ancora riuscita). Candreva, invece, di derby ne ha vinti, compreso quello storico del 26 maggio, ma proverà ad aggiungerne un altro alla collezione prima di sancire un divorzio che pare scontato. Il suo futuro sarà a Milano, non si sa ancora però su quale delle due sponde. Dei tre oggetti del desiderio quello che ha maggiori probabilità di giocare altri derby è Felipe Anderson. La sua stagione in chiaroscuro ha infatti raffreddato gli interessi dei top club nei suoi confronti. Un derby all’altezza della sua fama, però, potrebbe riaccenderli.

INCONTRO PER CACERES – Di qua le certezze sono tre. Il punto è che lo sono oggi per Luciano Spalletti e lo sarebbero pure per la Roma che verrà. Forse ancor più di MartinCaceres, l’uruguaiano della Juventus in scadenza a giugno per il quale il d.s. Sabatiniha incontrato a Milano l’agente Fonseca. Ora la difesa fa rima con Kostas Manolas. Uno che piace a tanti, il Chelsea su tutti. Dall’Inghilterra, pochi giorni fa, è pure rimbalzata la notizia di un’offerta da 33 milioni di euro. «La Roma farà fatica a trattenerlo», ha detto del greco Mino Raiola, intermediario della trattativa che un anno e mezzo fa portò il difensore a Trigoria. «Ma lui non è il mio procuratore — ha ribattuto ieri il difensore —, perché parla di me? Quello che ha detto non è vero. Non so cosa accadrà, deciderà la Roma. Ma io qui sono felice». Felice è pure Miralem Pjanic, che ha una clausola rescissoria da circa 40 milioni di euro: è il candidato numero uno alla cessione tra i big giallorossi, su di lui Chelsea e Psg si stanno già muovendo,Barcellona e City osservano interessati. Antonio Conte, onnipresente, il taccuino del futuro tecnico dei Blues è pieno di Roma. Perché in lista c’è pure Radja Nainggolan, destinato a vivere la seconda estate consecutiva da uomo mercato. All’andata fu uomo derby : decisamente più rilassante.

Fonte: LA GAZZETTA DELLO SPORT - STOPPINI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom