Rassegna Stampa

Ora Conte farà shopping nella nostra A. Nel mirino Pogba, Bonucci e Higuain

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 05-04-2016 - Ore 07:06

|
Ora Conte farà shopping nella nostra A. Nel mirino Pogba, Bonucci e Higuain

LA GAZZETTA DELLO SPORT - GRAZIANO - LAUDISA - Le grandi d’Italia facciano attenzione: nella lista di Conte ci sono i big della serie A. E nel mirino il prossimo tecnico del Chelsea non ha messo solo gli juventini Leonardo Bonucci e Paul Pogba, tra i suoi preferiti ci sono anche due romanisti: Radja Nainggolan (suo vecchio pallino) e Antonio Rudiger (new entry). Invece per l’attacco va messo nel conto l’assalto al capocannoniere Gonzalo Higuain e in alternativa quello all’uruguaiano Edinson Cavani, obiettivo ormai dichiarato anche dalla stessa Juve.

CONFRONTO - Le prossime settimane saranno decisive per capire quali saranno le gerarchie della sua lista. L’allenatore leccese è abituato a confrontarsi con il club e sa benissimo che gli tocca valorizzare una new generation, facendo evidentemente conto anche sui giovani di casa. È il motivo per cui sarà prioritaria la scelta dei talenti verdi da tenere in rosa. Di sicuro è già promosso il mancino brasiliano Kenedy, così come sembra soddisfare il basco Azpilicueta per la fascia destra. In attesa del recupero di Zouma, si sta ben disimpegnando anche Miazga. È certo invece l’addio a Terry, mentre Ivanovic è in forte dubbio. Ecco perché ai Blues serve almeno un centrale al top. È noto il feeling del c.t. azzurro con Bonucci, ma la Juve non intende dargli il via libera. Ecco perché in parallelo sta prendendo quota la candidatura del tedesco Rudiger, che Sabatini può riscattare dallo Stoccarda per 13 milioni di euro. Quindi bisogna fare i conti con una quotazione record. Nell’ipotesi migliore il Chelsea proverebbe a prendere entrambi, ma i costi appaiono esorbitanti.

CENTROCAMPO - Ieri Pjanic è stato a Londra e la Roma si è affrettata a precisare che il suo viaggio per questioni personali era programmato da tempo. In effetti con Fabregas già in casa è più facile che il nuovo manager del club di Abramovich punti piuttosto le sue carte su Nainggolan, per il quale la Roma non chiede meno di 40 milioni di euro. Ecco perché non è semplice la strada che in contemporanea porta allo juventino Pogba. La società di Agnelli non vende il francese per meno di 100 milioni, anche se il legame del giocatore con il tecnico appare un presupposto importante per un’operazione del genere. Va considerato che in questo reparto ci sarà più di un sacrificato. A cominciare dal brasiliano Oscar, per proseguire con l’ormai collaudato Obi Mikel ed è da valutare il destino dell’altro brasiliano Willian. Tra color che son sospesi anche Cuadrado, ora in prestito ai bianconeri.

ATTACCO - In uscita certa Falcao, è ormai con le valigie pronte anche lo spagnolo naturalizzato Diego Costa, alle prese con seri problemi ambientali. Si capisce bene, allora, come in cima ai desideri ci sia un centravanti di primissima fascia. Conte avrebbe voluto già alla Juve Gonzalo Higuain (e Marotta ci provò), figuriamoci adesso che l’argentino è tirato a lucido da una stagione con i fiocchi. Certo, c’è il problema della clausola da 94,5 milioni di euro, ma è certo che la società di Abramovich si giocherà le sue carte. In alternativa a Londra vedono bene anche la candidatura di quel Cavani in rotta con il Psg. In questo caso anche la Juve s’è mossa per catturare il sì del Matador e all’orizzonte c’è una sfida interessante. Se gli inglesi vantano un potenziale economico di prim’ordine, è altrettanto vero che il giocatore rischierebbe di ripartire da una stagione fuori dall’Europa se scegliesse la destinazione di Londra. Ecco perché su questo fronte (forse) a Torino stavolta possono partire in vantaggio. E a quel punto non sarebbe escluso un cambio di rotta clamoroso, con Morata diretto verso Stamford Bridge. Non si dimentichi mai che l’attuale c.t. azzurro ha sempre avuto un debole per lo spagnolo: potrebbe accoglierlo a braccia aperte. Intanto tra i tabloid inglesi si fa strada l’ipotesi di un ritorno di Lukaku, un altro cannoniere in ascesa.

Fonte: La Gazzetta dello Sport - Graziano - Laudisa

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom