Rassegna Stampa

Ora la Roma vede doppio. Ma a vincere è sempre Totti

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 26-07-2015 - Ore 08:57

|
Ora la Roma vede doppio. Ma a vincere è sempre Totti

GAZZETTA DELLO SPORT - ZUCCHELLI - Lo stadio di Giacarta come l’Olimpico. Sono passati solo 2 mesi da quando la Roma ha battuto la Lazio con gol decisivo di Yanga-Mbiwa e ieri, davanti a 25.000 tifosi indonesiani, dall’altra parte del mondo la storia più o meno si è ripetuta. Perché nel test tra Roma A e Roma B, ultima tappa extra europea del precampionato giallorosso, la squadra «titolare» ha battuto quella delle «riserve» (ma guai a dirlo a Garcia) per 2-1, con gol decisivo proprio del francese che aveva deciso il derby.

OUT MANOLAS Due tempi da 40’, mentre i 5 a cui è stato negato il visto rientravano in Italia (via Abu Dhabi), Totti e compagni scendevano in campo al gran completo. Squadra A, guidata dal capitano, in rosso, squadra B, guidata da Keita, in bianco: tutti a disposizione, eccezion fatta per Manolas che a Melbourne è uscito in allenamento per un pestone alla caviglia e quindi è stato tenuto a riposo. Poche le indicazioni tecniche dell’esibizione amichevole (arbitrata dal vice di Garcia, Fichaux, assistenti il tattico Beccaccioli e il preparatore dei portieri Nanni).

NAINGGOLAN LEADER Nainggolan è apparso in forma e ha cercato senza fortuna il gol davanti ai suoi connazionali. Sempre in mediana, Keita sembra aver archiviato i problemi al ginocchio che lo avevano condizionato nel finale della passata stagione, De Sanctis ha compiuto un paio di parate importanti e ha lanciato un messaggio più che chiaro a Szczesny, atteso doman i. Ma i segnali più significativi li ha lanciati Totti: il capitano ha regalato colpi da maestro, ma il gol lo ha trovato solo su rigore (procurato da Iago Falque, atterrato da Pop, per lo spagnolo – sempre più integrato nel gruppo – anche un palo). È il primo del suo precampionato ed è arrivato 2’ dopo l’inizio del secondo tempo, a pareggiare il vantaggio della Roma B realizzato da Keita con un sinistro a giro dal limite dell’area. Il piede di Totti c’è anche nell’azione che porta i rossi al gol vittoria, visto che è lui a battere l’angolo che consente a Mapou di siglare il definitivo 2-1.

Fonte: GAZZETTA DELLO SPORT - ZUCCHELLI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom