Rassegna Stampa

Ora tre big match nel giro di 8 giorni Totti ancora k.o.

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 29-10-2015 - Ore 07:33

|
Ora tre big match nel giro di 8 giorni Totti ancora k.o.
REPUBBLICA - FERRAZZA - Calendario fittissimo, senza respiro. Dopo il turno infrasettimanale, la Roma avrà tre gare in otto giorni: Inter, Bayer Leverkusen e Lazio. Tre impegni decisivi, determinanti per l’andamento della stagione, o, quantomeno, per capirne l’andamento. Garcia dovrà ragionare sul turn over tra acciaccati e assenze. Non potrà avere Totti e Keita, in questa rotazione. Il capitano giallorosso potrà tornare a disposizione solo dopo la sosta. Le previsioni di qualche settimana fa, facevano sperare che potesse tornare a disposizione del tecnico proprio in occasione del derby, ma, in realtà, a questo punto, è più verosimile che non si rischi nulla, e che Francesco possa approfittare dello stop del campionato per riprendere gradualmente a forzare i carichi di lavoro. Forse per la trasferta di Bologna, alla ripresa, si potrebbe rivedere Totti nella lista dei convocati.
Intanto Pallotta, parallelamente alla corsa tra campionato e Champions della sua Roma, sta continuando a lavorare per ristrutturare l’assetto societario. Lavoro cominciato la scorsa estate. È sbarcato a Trigoria il terzo uomo, dopo i fallimenti di Winterling e Barror, incaricato di lavorare sulla ricerca di un main sponsor: è il nuovo Chief Marketing, Laurent Colette, arrivato dal Barcellona. Entusiasta della scelta, Pallotta: «A nome di tutta la famiglia giallorossa voglio dare il benvenuto a Laurent- le parole del presidente - il nostro obiettivo è diventare uno dei club più riconosciuti e di successo al mondo e in questa ottica è di fondamentale importanza avere un leader nel settore marketing e commerciale con un’esperienza di livello mondiale ». L’obiettivo è riuscire a mettere finalmente sulla maglia un partner di livello internazionale, dopo l’improvviso fallimento della trattativa con la Turkish Airlines che tanto ha fatto arrabbiare il numero uno giallorosso. E poi il delinearsi di una strategia di marketing ben definita, che possa aumentare i ricavi del club di Trigoria.

 

Fonte: REPUBBLICA - FERRAZZA

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom