Rassegna Stampa

L’osservatorio: caccia all’uomo stagione iniziata

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 20-07-2015 - Ore 07:50

|
L’osservatorio: caccia all’uomo stagione iniziata

IL TEMPO - GIUBILO - Adesso possiamo dirlo: la stagione è aperta. Quella della caccia all'uomo, sport preferito dai teppisti che sfruttano il calcio e i suoi onesti tifosi per guadagnarsi una ribalta che le loro risorse di civiltà e di intelligenza gli negherebbero duramente. Un anno fa avevamo dovuto subire l'oltraggio alla Fontana delle Naiadi perpetrato dai delinquenti scesi dall'Olanda come supporters del Feyenoord, avversario della Roma. Ma non travestiamoci da agnelli, esempi poco nobili ne abbiamo offerti anche noi, difficile separare torti e ragioni dai disordini di Varsavia, quando la polizia polacca aveva maltrattato e arrestato tifosi laziali, sicuramente non tutti colpevoli ma forse non tutti immacolati. Ieri sera, scontri e arresti a Bruxelles dove per altro, in occasione della partita amichevole tra Anderlecht e Lazio era vietata la vendita di biglietti ai tifosi romani. Ormai la costante di questo calcio malato è l'odio, perfino la partita di Auronzo aveva richiesto misure preventive per le ruggini di antica data tra i tifosi biancocelesti e quelli del Vicenza. Purtroppo queste amichevoli sono diventate un pretesto per incoraggiare le frange della malavita che fanno valere la loro influenza sui tifosi ingenui, ma anche su quelli che non vogliono prendere le distanze, come sarebbe loro dovere, dai sobillatori di professione. Basta e avanza il territorio nazionale come palcoscenico di imprese imbecilli, evitiamo di allargare gli orizzonti fuori dai confini, non facciamoci conoscere.

Fonte: Il Tempo - G.Giubilo

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom