Rassegna Stampa

Pallone d’Oro: Neuer insidia i due «re»

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 02-12-2014 - Ore 08:51

|
Pallone d’Oro: Neuer insidia i due «re»

Neuer, le mani sul Pallone d’Oro. Oltre mezzo secolo dopo il trionfo di Lev Jascin, un altro portiere potrebbe aggiudicarsi il premio calcistico più ambito. L’estremo difensore del Bayern Monaco e della nazionale tedesca è uno dei tre finalisti. Gli altri due – neanche a dirlo – sono l’argentino Lionel Messi del Barcellona e il portoghese Cristiano Ronaldo, attaccante delReal Madrid. L’estremo difensore tedesco si presenta con un biglietto da visita importante, come quello della vittoria del Mondiale brasiliano. E il successo ottenuto in Brasilepotrebbe spostare l’ago della bilancia dalla sua parte.

Nel 1963 al collega Jascin bastò molto meno: il moscovita conquistò tutti giocando una memorabile partita a Wembley dove – difendendo i pali della selezione del Resto del Mondo contro la nazionale inglese – riuscì a mantenere la sua porta inviolata. Fu quella l’unica volta in cui vinse un portiere. Nel 2006Gigi Buffon sfiorò la stessa impresa dopo la vittoria del Mondiale, ma fu costretto a lasciare il passo al suo capitano Fabio Cannavaro. Ora arriva una nuova occasione per un portiere che dovrà respingere l’assalto dei due fuoriclasse. Se vincesse Messi, non sarebbe una novità: l’argentino ha già quattro trofei in bacheca, e di certo arricchirà la sua collezione privata. Di sicuro il talento del Barcellona questa volta lascerà nell’armadio lo smoking granata che tanto bene non gli portò sul red carpet di Zurigo. Se vincesse Cristiano Ronaldo potremmo rivivere la splendida scena dell’anno passato quando il fuoriclasse portoghese chiamò sul palco suo figlio di 4 anni per ritirare l’ambito premio. Neuernell’elenco dei tre finalisti non è una novità, le sorprese sono arrivate dalle altre categorie; in quella per il miglior gol, James Rodriguez e Van Persie dovranno guardarsi dal bomber in gonnella Stephanie Roche, mentre Joachim LoewDiego Simeone e Carlo Ancelotti si contenderanno il titolo di miglior allenatore. Il 12 gennaio a Zurigo l’annuncio ufficiale: traCristiano Ronaldo e Messi questa volta potrebbero spuntare le mani d’oro di Manuel Neuer.

Fonte: il tempo (S. Pieretti)

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom