Rassegna Stampa

Pallotta: «Tutti sul mercato De Rossi resta? Questo lo vedremo»

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 28-06-2013 - Ore 11:45

|
Pallotta: «Tutti sul mercato De Rossi resta? Questo lo vedremo»

 Poche frasi, rilasciate nei giorni scorsi a Rai International e mandate in onda ieri, con qualche problema di orario. Ma frasi che hanno fatto rumore — e altro ne faranno con le repliche attese nelle prossime ore — ancor più di quelle che hanno già provocato la risposta piccata di Rosella Sensi nei giorni scorsi. Il presidente James Pallotta torna a parlare e lo fa a modo suo. All’americana. Senza diplomazia. Primo argomento, la perquisizione della Guardia di Finanza nelle sedi di quasi tutti i club di serie A e serie B: «L’unica cosa che so per certo, da quanto mi ha assicurato il mio staff, è che non abbiamo nulla a che fare con questa vicenda». La parte del leone, però, naturalmente, la fa il mercato. A partire dalla scelta del nuovo allenatore, il quarto in ventiquattro mesi dopo Luis Enrique, Zeman e Andreazzoli: «Garcia? L’ho incontrato qui a New York. Dopo un’ora ho capito che sarebbe stato l’allenatore giusto e che resterà a lungo».

 

 

La stessa cosa non si può dire per Daniele De Rossi: «Resterà? Vedremo. Tutti i giocatori sono sempre sul mercato. Vale lo stesso per i miei Boston Celtics». Diverso il discorso su Francesco Totti, ma, anche in questo caso, c’è un’interpretazione che può lasciare spazio alla polemica: «Totti farà sempre parte della Roma. Giocherà sicuramente un altro anno o due. È una cosa che dobbiamo capire direttamente con lui. Non so se vuole giocare fino ai 40 anni. Sicuramente vuole giocare ancora, ma non so se fino a 40 anni. Poi inizierete a chiedermi se giocherà fino ai 50…».

 

 

Una battuta detta con il sorriso, ma non è un mistero che il Capitano stia aspettando con impazienza l’incontro per prolungare il suo contratto. Sarà anche una semplice formalità, ma fino a quando non ci sono le firme… Con tutti i giocatori sul mercato ci si domanda anche quali saranno gli acquisti. Il presidente del Cagliari, Masssimo Cellino, ieri ha natrualmente aperto l’asta per Nainggolan: «Lo cercano più squadre italiane», ha detto, mettendo in concorrenza Roma e Inter.

L’agente italiano di Marquinhos, Calenda, ha detto ieri che il brasiliano resterà alla Roma. Parole importanti, ma Barcellona, Paris Saint Germain e Manchester City non mollano la presa. Non sono più obiettivo del mercato giallorosso due giocatori che Rudi Garcia ha allenato a Lilla con ottimi risultati: Dimitri Payet è finito all’Olympique Marsiglia per 10 milioni di euro mentre Lucas Digne, impegnato nel mondiale under 20, è a un passo dal Monaco.

Fonte: Corriere della Sera

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom