Rassegna Stampa

Paredes cerca casa Uçan resta?

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 03-07-2015 - Ore 06:00

|
Paredes cerca casa Uçan resta?

GAZZETTA DELLO SPORT – ZUCCHELLI - L’argentino vuole giocare Il turco afferma: «Vedrete ora sarà tutta un’altra storia» Uno sembra avere tanto ottimismo, parla alla stampa turca (l’ultima volta il 28 giugno) e dice di essere convinto «che la prossima stagione sarà sicuramente migliore per me». L’altro, invece, resta in silenzio e dopo le ferie in Argentina tornerà a Roma con la consapevolezza che potrà essere una tappa di passaggio visto che la società gli sta cercando una sistemazione in prestito. 

QUI PAREDES D’altronde, Leandro Paredes è stato acquistato dalla Roma a titolo definitivo per 4.5 milioni e il club può disporne come vuole. L’argentino non è stato certo un intoccabile di Garcia (13 presenze tra campionato e coppe) e a 21 anni non vuole buttare un altro anno visto che anche nei 6 mesi al Chievo non è che abbia brillato. In Italia lo hanno chiesto Cagliari e Perugia, lui preferirebbe restare in Serie A e la Roma sta cercando una squadra che lo prenda in prestito e gli consenta di giocare con continuità. Condizione, questa, imprescindibile, al di là degli aspetti economici. 
QUI UÇAN Chi, invece, non dovrebbe muoversi da Trigoria è il turco. Anche lui avrebbe bisogno di giocare con continuità (appena 4 le sue presenze), ma la complessità del prestito dal Fenerbahçe rende quasi impossibile una sua cessione. L’appiglio legale ci sarebbe anche (dovrebbe essere il club turco a riprenderlo e a far subentrare un’altra squadra alla Roma, che ha un’opzione per questa stagione e non un obbligo), ma i giallorossi, che per il prestito biennale hanno speso 4.75 milioni, vogliono monitorarlo da vicino visto che per riscattarlo servirebbero ben 11 milioni. Impensabile, al momento, che Sabatini possa spendere una cifra del genere per un calciatore con così poche presenze, ma Uçan pare determinato a convincere tutti: «Ho avuto problemi fisici e di adattamento – ha ammesso – ma vedrete che dal prossimo anno sarà tutta un’altra storia». 

Fonte: GAZZETTA DELLO SPORT – ZUCCHELLI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom