Rassegna Stampa

Paredes, da uomo mercato a incedibile ma il suo futuro è ancora molto incerto

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 22-08-2016 - Ore 07:45

|
Paredes, da uomo mercato a incedibile ma il suo futuro è ancora molto incerto

IL MESSAGGERO - CARINA - «Ho chiesto Paredes alla Roma un mese fa ma da Sabatini ho ricevuto un no secco. Spalletti lo ritiene incedibile e credo proprio che quest'anno non la spunteremo». Parole (a Mediaset Premium) di Adriano Galliani. Dove si nasconda la verità, si saprà (forse) soltanto il 31 agosto alle ore 23. Perché negli ultimi 30 giorni le versioni si sono susseguite a ritmo frenetico. Un giorno, nemmeno troppo lontano nel calendario (16 agosto), per Spalletti l'argentino è sacrificabile: «Paredes si aspetta di giocare con continuità ma non sempre può accadere. È piuttosto un suo pensiero, non il nostro. E quelli come lui possono dar vita a situazioni di mercato». Poi 5 giorni dopo (sabato sera) torna incedibile: «Siamo felici di averlo non so perché lo mettiate sul mercato, se lo lasciate mi fate un favore». Una tarantella che va avanti dall'inizio dell'estate. Undici agosto, sempre Lucio: «Paredes è forte e lo vogliamo usare ma in questo momento i giocatori forti sono quelli che servono per fare mercato». E ancora: prima all'ex Boca «gli mancano ancora determinate qualità ed il tempismo di alcune scelte».

PARAGONI ILLUSTRI Poi «ricorda Pizarro» ed è «più forte di Pjanic». Giri di parole, ai quali il tecnico è ben consapevole di prestarsi, per tornare al punto di partenza. Se Paredes parte, lo fa per offerte cash sopra i 15 milioni. E queste sinora non sono arrivate. Anche quella del Milan sbandierata da Galliani contemplava un prestito oneroso con diritto di riscatto. A queste cifre Sabatini non può accettare. Perché nella logica che ha contraddistinto il mercato giallorosso, se l'argentino si accasa altrove deve arrivare un altro calciatore più funzionale al suo posto. E come ha spiegato bene Spalletti nel post-Udinese «a noi non serve un giocatore tanto per fare numero ma uno forte che faccia la differenza». Per questo motivo l'assalto a Borja Valero continua a dipendere dalla qualificazione alla Champions. Lo spagnolo ha già fatto presente che non farà nulla per forzare la mano con la Fiorentina ma se i due club troveranno l'intesa sarà ben lieto di trasferirsi nella capitale (con ingaggio raddoppiato da 1,5 a 3 milioni).

PARTENTI Ha le valigie pronte Vainqueur: la Roma per il suo cartellino chiede almeno 5 milioni. In Premier due club sono interessati (uno è il Crystal Palace). Ricci ad un passo dall'Atalanta: l'intesa sarà formalizzata in settimana.

Fonte: Il Messaggero - S.Carina

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom